Kubica non chiude la porta al sogno Formula 1

Kubica non chiude la porta al sogno Formula 1

"Devo capire se è raggiunbile, magari in prospettiva 2014. Intanto sono contento di essere qui"

Il Circus della Formula 1 questo fine settimana è impegnato a Monza, ma l'attenzione degli appasionati non è stata catalizzata tutta sul tracciato brianzolo. A pochi chilometri di distanza, a Biella, in una gara sconosciuta alle masse, la Ronde Gomitolo di Lana, Robert Kubica si apprestava a fare il suo ritorno alle corse al volante di una Subaru Impreza WRC a quasi due anni dal terribile incidente avvenuto nella Ronde di Andora. "Dopo tanti mesi di ospedali e fisioterapia avevo voglia di vedere le prime curve. Avrei preferito tornare da qualche altra parte, ma questa è la parte più attiva del mio percorso di riabilitazione" ha detto il polacco ai microfoni di SkySport24. "Sono qui perchè volevo rivivere l'adrenalina della gara. Adesso faccio questo rally, poi quello a San Martino di Castrozza e poi si vedrà". Insomma, il sogno di tornare al volante di una monoposto rimane. Pur essendo conscio del fatto che il percorso potrebbe essere ancora lungo, Robert sembra crederci: "Io sono già contento di essere qui, ma l'anno prossimo vorrei essere in attività a tempo pieno, anche se non ho ancora deciso cosa farò. Devo capire se l'obiettivo Formula 1 è raggiungibile, magari in prospettiva 2014, ma ora è ancora troppo presto. Non so nemmeno io dove mi porterà il mio percorso lungo e incerto".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Robert Kubica
Articolo di tipo Ultime notizie