Villeneuve: "Vettel deve ancora crescere"

L'ex campione del mondo oggi ha parlato della stagione che sta per iniziare ai microfoni di Sky Sport

Villeneuve:
Il campione del Mondo di F1 1997 Jacques Villeneuve, punta di diamante della squadra di commentatori di Sky Sport F1 HD per il Mondiale 2013 di F1, è intervenuto oggi pomeriggio in diretta a Sky Sport24 HD ed ha fatto un po' il punto della situazione su quanto visto nei test collettivi di Jerez de la Frontera. Di seguito vi riproponiamo integralmente il suo breve intervento: Alonso ha deciso di non prendere parte al primo test, mentre Hamilton alla prima con la Mercedes è andato a sbattere dritto per dritto. Non è bello iniziare così… "Quando comincia male, normalmente ti fa pensare che tutta la stagione andrà male, è spesso così. Lui ha preso un gran rischio di partire dalla McLaren per andare in Mercedes, perché tutti gli altri anni hanno iniziato o bene o medio, però durante l’anno sono andati di peggio in peggio. Se guardi Michael (Schumacher, ndr) l’anno scorso ha fatto una pole, il miglior tempo a Monaco, e poi durante la stagione la macchina andava più lentamente. Alonso ha fatto una stagione incredibile l’anno scorso, che sicuramente l’ha stancato moltissimo fisicamente e psicologicamente, quindi avere un po’ più tempo adesso per recuperare secondo me è utile, anche perché Felipe (Massa, ndr) a fine anno andava veramente forte e ha cominciato i test forte anche. Alonso ha dato talmente tanta energia tutto l’anno che dopo l’ultima gara secondo me era completamente morto di stanchezza, anche psicologicamente. Prendersi un po’ più di vacanza adesso lo farà solo andar di più durante la stagione". Di quanto tempo avevi bisogno per riprenderti dopo una stagione? "Dipende. Se non hai scelta, se devi tornare al lavoro ci vai. Però se si può avere… E lui adesso nella Ferrari è abbastanza importante, quindi può scegliere. Se può fare la scelta è perché magari la macchina non è ancora tutta nuova, mancano dei pezzi ed è meglio far girare solo Felipe che la sviluppa adesso che è bello fresco". Su Vettel: perché secondo te agli occhi della gente, pur avendo vinto tre titoli mondiali, gli manca ancora qualcosa da dimostrare? "Perché fa ancora errori, perché se lo guardi vedi un bambino che deve ancora crescere. Anche se ha già 3 campionati del mondo, gli manca qualcosa e fa degli errori che normalmente fanno i debuttanti. E’ un peccato perché è molto veloce". Ma è un po’ presuntuoso? "Quando arrivi così velocemente a vincere subito sì, perché quando era alla Toro Rosso e ha vinto un Gp era più tranquillo e più calmo. Da quando è arrivato alla Red Bull, non so se la pressione o il fatto di avere una grande squadra dietro di lui, di avere anche Adrian Newey che è il miglior ingegnere di macchina, reagisce male con la pressione". Siamo in un’era buona della F1 con tanti personaggi anche di diverso stile, non solo di guida, ma anche nella vita privata... "C’è un misto: ci sono dei piloti che sono eccezionali come Alonso, Hamilton che hanno anche personalità. Questi pochi piloti nascondono il fatto che gli altri sono non esistenti". Dopo questi test, quanto dobbiamo essere ottimisti per la Ferrari? "E’ molto difficile dirlo, perché ci sono delle squadre che aspettano l’ultima giornata per mettere i pezzi nuovi, per non mostrare che vanno veloce , altre vanno sotto peso, è molto difficile giudicare dai primi test. Quello che puoi vedere è se la macchina è robusta, fai long run, se rimane o no, sei capace di fare il tempone o no. Come pilota sei capace di vedere se la macchina è nata bene, se ti piace da guidare poi diventa possibile svilupparla. Se dai primi giri invece ti parla male, non funziona come vuoi, tutta la stagione non riesci a fare niente con questa macchina".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jacques Villeneuve
Articolo di tipo Ultime notizie