Schumacher: "Mi mancherà l'affetto dei tifosi"

Il 7 volte iridato si congeda con un piazzamento a punti ed è fiero della sua bella rimonta

Schumacher:
Con tutto quello che è successo in pista, oggi è passato quasi in secondo piano il fatto che quella di Interlagos fosse l'ultima gara della carriera di Michael Schumacher. Proprio come quando smise la prima volta, nel 2006, la sua gara è stata inizialmente compromessa da una foratura, ma poi il 7 volte campione del mondo è stato bravo a risalire fino al settimo posto finale. E a fine gara si è detto fiero di non aver mai mollato neanche quando era in coda al gruppo: "La gara di oggi mi ha dato dei ricordi del 2006: come quella volta ho patito una foratura e mi sono ritrovato in coda al gruppo. Fortunatamente la mia natura mi porta sempre a non arrendermi e a cercare una soluzione ai problemi, ed oggi l'abbiamo trovata". Il ciclo di tre anni con la Mercedes si chiude con più bassi che alti, ma una cosa mancherà sicuramente a Schumi: l'affetto dei suoi tifosi: "Ho vissuto tanti bei momenti. Ce ne sono stati di belli ed anche di duri, ma la cosa incredibile è il modo in cui i miei tifosi hanno continuato a supportarmi anche in queste tra stagioni, che probabilmente sono state le più difficili della mia carriera. I tifosi però sono sempre stati al mio fianco e mi mancheranno". Infine, essendo un suo grande amico, Michael non ha potuto evitare di fare i complimenti a Sebastian Vettel per la conquista del suo terzo titolo iridato: "Sono orgoglioso di lui, perchè siamo buoni amici. Sono contento che sia stato lui a vincere nel giorno del mio addio. In un certo senso ha vissuto quello che avevo vissuto io nel 2003, quando avevo dovuto gestire la corsa in mezzo a mille difficoltà, vincendo solo per un punto".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Michael Schumacher
Articolo di tipo Ultime notizie