Webber: "Difficile difendersi senza il KERS"

L'australiano della Red Bull paga un guasto che gli costa il secondo posto

Webber:
Oggi è salito nuovamente sul podio, ma alla fine del Gp d'India Mark Webber non è parso esattamente il ritratto della felicità. Dopo un primo stint di gara condotto in seconda posizione, nel quale non era riuscito comunque a reggere il passo del compagno di squadra Sebastian Vettel, l'australiano è stato rallentato da un problema al KERS della sua Red Bull. Rimanendo senza il recupero di energia, Webber non ha potuto nemmeno provare a difendersi quando Fernando Alonso gli ha preso lascia e si è dovuto arrendere a subire il sorpasso del ferrarista. Nel finale però è stato poi bravo a resistere al tentativo di rimonta di Lewis Hamilton, mantenendosi almeno in terza posizione. "Oggi mi sono divertito a lottare, anche se è stata una gara difficile, perchè ho fatto fatica a trovare il giusto ritmo e poi ho patito anche un problema al KERS. Sia Alonso che Hamilton erano molto veloci alle mie spalle, quindi è stato molto difficile difendermi senza poter usare il KERS. Però sono contento di come ho guidato e spero che le cose vadano meglio ad Abu Dhabi" ha detto Mark sul podio del Buddh International Circuit.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Mark Webber
Articolo di tipo Ultime notizie