Il padre di Chilton ha comprato il 49% della Marussia

Il padre di Chilton ha comprato il 49% della Marussia

Se la notizia verrà confermata, è molto probabile che Max possa diventare titolare nel 2013

Un paio di settimane fa, alla vigilia del Gp di Singapore, la Marussia ha annunciato di aver ingaggiato Max Chilton per fargli ricoprire il ruolo di pilota di riserva nelle gare conclusive del Mondiale 2012, a partire dal Gp del Giappone. La notizia non ha stupito quasi nessuno nel paddock, perchè il pilota della Carlin in GP2 aveva già preso parte ai Rookie Test di Silverstone con la squadra britannica, che però corre con licenza russa. Inoltre era indicato da parecchio tempo come un possibile pilota titolare in vista della stagione 2013. Ora però quella che inizialmente sembrava solamente poter essere una forte candidatura si appresta a diventare praticamente una certezza perchè, come si vociferava da tempo, suo padre Graham avrebbe acquistato addirittura il 49% delle quote del team. L'uso del condizionale è ancora obbligatorio, visto che non è ancora arrivato l'annuncio ufficiale, anche se a rivelarlo ad OmniCorse.it è stata una fonte vicina al pilota britannico, che anche in GP2 aveva potuto sfruttare una chance di questo tipo, con suo padre aveva acquistato un pacchetto azionario della Carlin, squadra per cui ha corso nel 2012, mostrando comunque una grande maturazione, culminata con la conquista di un paio di vittorie. Se il suo ingaggio dovesse essere confermato, è molto probabile che alla fine farà coppia con Timo Glock, che ha un contratto valido fino al termine della stagione 2014. Charles Pic sembra quindi destinato ad emigrare verso altri lidi, nonostante una stagione d'esordio tutto sommato positiva: nessun altro pilota del team, infatti, aveva mai retto così bene il confronto con l'esperto compagno tedesco.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Timo Glock , Max Chilton , Charles Pic
Articolo di tipo Ultime notizie