La McLaren "pettina" i flussi con il... rastrello

Sulla Mp4-27 è stato modificata la paratia laterale dell'ala posteriore per favorire il passaggio dei flussi

La McLaren
La McLaren in Germania ha portato una serie di novità: si trattava di interventi già programmati per sfruttare appieno il potenziale della Mp4-27 che, almeno all'inizio della stagione, sembrava dovesse essere la vettura di riferimento dell'anno e che così non è stata. I tecnici diretti da Paddy Lowe hanno puntato tutto sullo sviluppo degli scarichi soffianti e sulla capacità di saper gestire la temperatura delle gomme Pirelli con i cestelli in carbonio ad apertura variabile durante i pit stop. Ad Hockenheim, invece, è apparsa una carrozzeria molto rivista che identifica anche degli interventi legati alla meccanica (come la posizione degli scarichi e gli accessori intorno ai radiatori), ma non è stato trascurato il tema aerodinamico principale: l'ala posteriore, infatti, è stata modificata nella paratia laterale. L'aspetto più visibile sono i "rastrelli" nella parte inferiore, utili a... pettinare i flussi riducendo gli effetti dei vortici della ruota posteriore, ma si noterà anche come il pilone sia sagomato nella parte bassa anteriore per lasciare piena libertà al flusso dei gas di scarico roventi che provvedono a creare la "minigonna termica" utile a ad aumentare il carico aerodinamico nell'estrattore posteriore.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jenson Button , Lewis Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie