La Ferrari ha chiuso il gap sul soffiaggio degli scarichi

La Ferrari ha chiuso il gap sul soffiaggio degli scarichi

Molto efficace lo sviluppo portato avanti gara dopo gara dall'indiano Rupert Darekar

La Ferrari per il Gp di Germania ha continuato a lavorare nell'area degli scarichi: la soluzione che ha permesso alla F2012 di ritrovare la competitività, dopo un avvio di campionato piuttosto difficile, viene affinata gara dopo gara. I tecnici del Cavallino in questa occasione hanno lavorato per migliorare l'efficacia dell'estrazione dell'aria calda, temendo le alte temperature estive. Sono state allargate le feritoie ai fianchi del cambio, mentre si nota un interessante rigonfiamento del fondo in prossimità delle due alette che dovrebbero convogliare i gas roventi degli scarichi al piede della ruota. La sensazione è che gli uomini del Cavallino siano stati gli ultimi ad interpretare il team del soffiaggio degli scarichi, ma ora che sono entrati nella materia sappiano sviluppare certi concetti più in fretta di altri che sembravano i depositari delle idee iniziali. L'indiano Rupert Darekar, l'aerodinamico ex McLaren che è approdato al Cavallino proprio con il compito di rendere meno oscuro il soffiaggio degli scarichi, pare abbia fatto un ottimo lavoro, visto che già a Woking era uno dei massimi specialisti in materia. Foto Effe 1 Tech

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso , Felipe Massa
Articolo di tipo Ultime notizie