Hamilton non vuole aiuti da parte di Button

Hamilton non vuole aiuti da parte di Button

Lewis si inserisce nel dibattito interno alla McLaren: "Non voglio vincere perchè qualcuno mi regala dei punti"

Nella giornata di ieri a Spa-Francorchamps aveva fatto abbastanza discutere la sorta di botta e risposta a distanza che si era creato tra Martin Whitmarsh e Jenson Button. Argomento della discussione? la possibilità che il pilota britannico, essendo messo peggio in classifica , possa essere chiamato ad aiutare Lewis Hamilton nella parte conclusiva della stagione. Un discorso che non è piaciuto affatto all'ex campione del mondo, che però ha trovato anche supporto del compagno di squadra in un'intervista rilasciata nella mattinata di oggi. "Io non vedo le gare in questo modo. Se guardiamo alle gare del passato è capitato di vedere dei piloti che si sono lasciati superare per favorire il compagno in campionato, ma non lo trovo giusto, quindi non chiederei mai di ricevere un trattamento di questo tipo". Così è intevenuto sull'argomento Hamilton, che fino ad oggi comunque ha incamerato 41 punti in più rispetto a Button e ne ha 47 da recuperare sul leader Fernando Alonso. Lewis poi ha chiarito ulteriormente il suo pensiero: "Se non sono abbastanza veloce, non lo sono, punto e basta. Voglio vincere perchè sono il più veloce, non perchè qualcuno mi ha regalato dei punti che dovevano essere suoi".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jenson Button , Lewis Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie