Gp di Corea a rischio: i debiti sono ancora troppi

Gp di Corea a rischio: i debiti sono ancora troppi

Nel 2012 le perdite sono calate a 36 milioni di dollari, ma in tutto sono oltre 160 milioni in 3 anni

Il futuro del Gp di Corea nel calendario della Formula 1 continua ad essere decisamente a rischio: questa mattina, infatti, gli organizzatori hanno annunciato che anche nel 2012 l'organizzazione dell'evento ha portato pesanti perdite alla regione, anche se in riduzione rispetto alle prime due edizioni. Per quest'anno i debiti ammontano a 36 milioni di dollari, contro i 61 del 2011 e gli addirittura 72,6 del 2010. "Non possiamo considerare la gara di quest'anno come un successo solo perchè le perdite sono calate rispetto al passato" ha detto Seo Dong-Wook, membro del consiglio della South Jeolla, la regione in cui ha sede il traccito di Yeongam. La regione, infatti, ha appoggiato un piano di finanziamento dell'evento, che però pesa particolarmente sulle tasche dei contribuenti. Per questo, se non cambiano le cose, il futuro del Gp pare piuttosto a rischio: "Abbiamo bisogno di fare alcuni passi fondamentali per cambiare le cose, altrimenti è dura". Questi problemi si erano già presentati subito dopo l'edizione 2011 e allora Bernie Ecclestone fu inamovibile di fronte alla richiesta di una riduzione delle tasse di iscrizione al Mondiale. Questa volta farà un passo indietro per mantenere il Gp nel calendario?

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie