Fernandes non molla la presa sul nome Team Lotus

Fernandes non molla la presa sul nome Team Lotus

"Sembra che ci abbiano rubato l'idea della livrea nera e oro" ha postato su Twitter

Vista la disputa in atto ormai da mesi, era inevitabile attendersi una risposta quasi immediata dal Team Lotus, cioè la scuderia di Tony Fernandes che in questa stagione ha corso con il marchio della Casa britannica, alla notizia dell'ingresso in Formula 1 del Group Lotus come partner della Renault F1. Il manager malese ed il suo direttore tecnico Mike Gascoyne hanno fatto sapere tramite Twitter di non avere alcuna intenzione di rinunciare all'utilizzo del nome Team Lotus, secondo loro acquistato legittimamente da David Hunt. "Dany Bahar ci ha fatto un favore: non mi sono mai sentito più ottimista riguardo al futuro del Team Lotus. Sembra proprio che abbiano cercato di rubarci l'idea della livrea nera e oro" ha twittato Fernandes. In effetti il Team Lotus aveva già annunciato in occasione del Gp di Abu Dhabi di voler utilizzare una livrea di questo tipo nel 2011. Gascoyne invece ha per prima cosa ringraziato i tifosi per gli attestati di fiducia, poi ha confermato che il programma per la prossima stagione sta andando avanti regolarmente: "State tranquilli, noi siamo il Team Lotus e noi siamo qui per restare. La progettazione e la costruzione della nostra F1 è cominciata a Norfolk. L'obiettivo è riuscire un giorno a vincere con questo nome".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie