Ecclestone: "Niente sostituzioni se salta Austin"

Mister E si è detto anche convinto del regolare svolgimento dei Gp di Corea e Bahrein

Ecclestone:
Tra poco più di una settimana la FIA dovrà mettere ai voti il calendario definitivo della stagione 2012 del Mondiale di Formula 1 e sul Gp degli Stati Uniti restano ancora molte perplessità. Nei giorni scorsi c'è stato un bel botta e risposta tra i proprietari del circuito di Austin e Bernie Ecclestone legato agli accordi contrattuali, ma non è stato ancora possibile fare chiarezza sulla questione. L'unica cosa certa, a detta di Mister E, è che se dovesse saltare la gara texana, allora questa non verrà sostituita nel calendario. E' questo, infatti, quello che ha detto durante il weekend del Gp del Brasile: "Credo che tutti sarebbero contenti di questa soluzione. I team si lamentano del fatto che nel calendario ci sono troppe gare, quindi gli risolveremmo un problema". Per quanto riguarda i Gp di Corea e del Bahrein, Ecclestone è poi parso piuttosto categorico: "Abbiamo un contratto e ci andremo" è stata la sua risposta per entrambi gli eventi.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie