Due "DRS Zone" anche per il Gp della Cina

Oltre che sul lunghissimo rettilineo opposto, i piloti potranno utilizzare l'ala mobile anche su quello di partenza

Due
La FIA ha deciso di raddoppiare le "DRS Zone" anche per il Gp della Cina, dando un seguito dunque a quanto già fatto anche in Malesia. Del resto, con la limitazione dell'uso dell'ala posteriore mobile per le sole aree autorizzate anche nelle prove libere ed in qualifica, la Federazione Internazionale aveva già fatto sapere che quest'anno avrebbe cercato di realizzare due "zone di sorpasso" su ogni tracciato. Fino all'anno scorso a Shanghai i piloti potevano attivare il dispositivo solo sul lunghissimo rettilineo opposto (è oltre 1,2 km), con il detection point, cioè il punto dove viene rilevato il distacco tra le vetture, che era fissato all'ingresso della curva 12, ovvero proprio quella che immette su di esso. E fino a qui non ci sono grosse novità. Quest'anno però potranno fare la stessa cosa anche sul rettilineo di partenza del circuito cinese e questa seconda "DRS Zone" sarà completamente autonoma rispetto alla precedente, avendo un suo detection point dedicato all'ingresso della curva 16.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie