Da Budapest i cameramen dovranno stare sul muretto

Da Budapest i cameramen dovranno stare sul muretto

Dopo l'incidente di ieri al Nurburgring, sono stati immediatamente presi dei provvedimenti

L'incidente avvenuto ieri all'interno della pit lane del Nurburgring, dove Paul Allen, un cameramen della FOM, è stato colpito da una gomma vagante persa dalla Red Bull di Mark Webber, subendo la frattura di una clavicola e di due costole, ha portato il mondo della Formula 1 a ragionare su una migliore gestione delle presenze in corsia box per evitare che si possano venire a creare delle situazione di questo genere anche in futuro. Per questo è stato deciso che a partire dalla prossima gara, prevista per l'ultimo weekend del mese in Ungheria, anche i cameramen dovranno rispettare le stesse regole imposte ai fotografi all'interno della pitlane, ovvero dovranno rimanere sul muretto dei box. Fino ad oggi erano ben sei invece i cameramen che avevano accesso illimitato alla pitlane durante la corsa, ma prendere provvedimenti è parso necessario a tutti, anche se Bernie Ecclestone ha fatto notare che la stessa cosa sarebbe potuta capitare anche ad un meccanico e che purtroppo queste sono situazioni difficili da prevedere. "Sono in stretto contatto con tutte le persone che si occupano di questi aspetti. E' brutto da dire, ma la stessa cosa sarebbe potuta succedere anche ad un meccanico. Purtroppo quel cameramen stava guardando dalla parte sbagliata nel momento sbagliato. In futuro comunque tutti i nostri cameramen saranno autorizzati a filmare solo dal muretto" ha detto Mister E.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie