Bianchi pensa anche ad un programma alternativo

Bianchi pensa anche ad un programma alternativo

Jules è felice del ruolo di terzo alla Force India, ma vorrebbe anche correre nel 2012

Dopo aver corso in GP2 nelle ultime due stagioni, annate nelle quali ha lavorato anche dietro le quinte alla Ferrari, nel 2012 Jules Bianchi si appresta ad avere maggiori responsabilità in Formula 1. Il pilota francese è stato infatti nominato pilota di riserva dalla Force India e la squadra di Vijey Mallya gli ha anche riservato il privilegio di poter partecipare alle prove libere del venerdì, ripercorrendo quindi la strada già intrapresa un anno fa da Nico Hulkenberg, che quest'anno poi è stato promosso titolare. Questo però non sembra soddisfare in pieno Jules, che vorrebbe anche allestire un programma di gare alternativo per tenersi in allenamento. A rivelarlo ad Autosport è stato il suo manager Nicolas Todt: "Ci stiamo lavorando. Non ne siamo ancora sicura, ma stiamo provando ad assicurarci anche un programma alternativo". "Penso che sia importante per Jules continuare a guidare e correre. Almeno nove sessioni di prove libere sono una buona cosa, ma non si mettono insieme abbastanza chilometri. Insieme a Ferrari e Force India stiamo valutando le diverse possibilità" ha aggiunto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jules Bianchi
Articolo di tipo Ultime notizie