Il problema delle Libere 2 non preoccupa Vettel

Il problema delle Libere 2 non preoccupa Vettel

Il tedesco della Red Bull è soddisfatto dell'ottimo ritmo trovato, così come il compagno Webber

Nonostante abbia passato buona parte della seconda sessione fermo ai box a causa di una perdita d'acqua patita dalla sua Red Bull, Sebastian Vettel è stato il grande protagonista della prima giornata di prove del Gp degli Stati Uniti, sul nuovo tracciato di Austin. Il leader del Mondiale ha messo tutti in fila in entrambe le sessioni, staccando addirittura di 1"4 il diretto inseguitore Lewis Hamilton in mattinata e di sette decimi il compagno di squadra Mark Webber in quella pomeridiana. Con questo grande ritmo, il problema tecnico, che è stato individuato prontamente dai tecnici di Milton Keynes, non sembra preoccuparlo particolarmente. "Abbiamo trovato il ritmo molto rapidamente. Oggi pomeriggio poi abbiamo avuto un problema tecnico che ci ha impedito di girare quanto avremmo voluto. In ogni caso, quando sono ripartito, ho completato due run piuttosto positivi, quindi credo che ci siamo preparati piuttosto bene per domani" ha detto Sebastian. E le sensazioni positive del due volte campione del mondo sono state confermate anche da Mark Webber, che oltre ad aver occupato il secondo posto ha dimostrato di aver già trovato un ottimo passo in ottica gara. L'australiano però teme che domani possano esserci delle sorprese con l'aumentare del grip in pista. "Il venerdì bisogna sempre stare molto attenti, ma qui bisogna farlo particolarmente perchè la pista è molto scivolosa e può fare una grossa differenza. Oggi mi aspettavo un paio di sorprese, ma non è escluso che magari ci possano essere domani, perchè la pista migliora costantemente. E' importante comunque che siamo stati capaci di stare tra i primi da subito" ha detto Webber.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Mark Webber , Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie