Alonso: "Dobbiamo avvicinarci un passo alla volta"

Fernando promuove le modifiche alla F2012 (anche le nuove frizioni), ma si aspetta di più da Barcellona

Alonso:
Al termine della terza ed ultima giornata dei test collettivi del Mugello, Fernando Alonso ha fatto il punto della situazione sugli aggiornamenti portati dalla Ferrari sul tracciato toscano. Lo spagnolo si è detto soddisfatto delle piccole novità della F2012, ribadendo però che quelle più importanti si vedranno solo a Barcellona. A BARCELLONA ALTRE NOVITA' IMPORTANTI "Ci sono ancora due o tre pezzi importanti per la vettura che arriveranno a Barcellona, che speriamo che funzionino bene. Sappiamo però che tutte le squadre faranno un passo avanti importante a Barcellona, quindi il nostro dovrà essere più grande del loro se vogliamo recuperare terreno". LA VOGLIA DI FARE BENE IN CASA "E' una gara importante per me, perchè è la mia gara di casa. So bene che ogni volta che andiamo a Barcellona la squadra cerca di darmi il meglio e io spingo sempre al 101%, quindi speriamo che sia un buon weekend". BARCELLONA E' SOLO IL PRIMO PASSO "Come abbiamo detto anche martedì, però, Barcellona è soltanto il primo step. Non abbiamo un pulsante magico da schiacciare che ci possa permettere di passare dal faticare ad entrare in Q3 alla pole position. Il primo obiettivo è di provare ad avvicinarci ai primi sei e poi fare un passettino avanti anche in tutte le altre gare a seguire". DIFFICILE QUANTIFICARE IL POTENZIALE RECUPERO "Non è neanche facile quantificare il nostro distacco dai primi, perchè è stato diverso a seconda dei tracciati. Facendo la media delle prime gare direi che siamo indietro di sette-otto decimi, quindi possiamo solo dire che dobbiamo recuperare questo gap che rappresenta una bella quantità". L'INCIDENTE DI OGGI "Per prima cosa voglio rassicurare i miei familiari, dicendogli che sono ancora vivo dopo l'incidente in cui ho picchiato a 7 km/h. Leggendo le notizie e guardando la tv si erano preoccupati, ma fortunatamente è tutto a posto. Sicuramente abbiamo perso la possibilità di provare senza vento, perchè poi nel pomeriggio era molto forte e non è stato facile da isolare. Come tempistica però non ci ha danneggiato molto perchè abbiamo fatto 98 giri contro i 103-104 che avevamo previsto". FERNANDO RESTA VAGO SUGLI SCARICHI "Ora dobbiamo studiare tutti i dati. Abbiamo provato tre diverse configurazioni di scarichi, ma quest'anno non sono più in grado di fare magie come in passato e non cambiano il modo di guidare la macchina. In Cina, per esempio, abbiamo visto le Red Bull con due configurazioni differenti. Non esiste più una configurazione magica: a Barcellona monteremo quelli che ci danno più fiducia, ma non è quella la chiave per rimontare". CONFERMATI I DATI VISTI IN FABBRICA "La sensazione è buona, sono molto soddisfatto, perchè abbiamo portato solo delle piccole novità e nessuna di queste ci ha dato dei riscontri negativi. Questo mi rende ottimista, perchè durante l'inverno magari mettevamo sulla macchina dieci pezzi e solo sei di questi erano positivi. Qui ne abbiamo portati due o tre, ma hanno funzionato tutti quanti: finalmente sembra che riusciamo a confermare in pista i dati che vediamo in fabbrica". PROVATE ANCHE DELLE NUOVE FRIZIONI "Abbiamo sperimentato delle frizioni nuove ed avevamo bisogno di lavorare anche sullo sviluppo delle partenze. Comunque bisogna lavorare sempre su tutto, anche sulle gomme c'è sempre qualcosa da imparare". Foto Alex Galli

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso
Articolo di tipo Ultime notizie