Abu Dhabi, Libere 2: prosegue il dominio McLaren

Abu Dhabi, Libere 2: prosegue il dominio McLaren

Hamilton e Button occupano le prime due posizioni. Alonso sbatte ma è terzo. Toccata anche per Vettel

Le McLaren si sono confermate particolarmente a loro agio tra le pieghe del tracciato di Yas Marina, dominando anche la seconda sessione di prove libere di Abu Dhabi con uno straordinario 1-2. Se in mattinata era stato Jenson Button a dettare il passo, oggi pomeriggio il testimone è passato nelle mani di Lewis Hamilton. Il pilota britannico ha girato in 1'39"586, staccando di poco meno di due decimi il compagno di squadra. Le due MP4-26 comunque sono state saldamente al comando della classifica per buona parte della sessione, candidandosi al ruolo di vetture da battere, almeno per quanto riguarda la caccia alla pole position di domani. Alle loro spalle ci sono le due Ferrari di Fernando Alonso e Felipe Massa. Le 150esimo Italia sono parse in grande crescita rispetto a questa mattina, ma lo spagnolo ha dovuto interrompere anzitempo la sua sessione, quando è finito contro le protezioni della curva 1 con il posteriore della sua monoposto. Il ritardo di soli tre decimi dalla vetta comunque è incoraggiante. Sorte simile a quella capitata a Sebastian Vettel. Anche il campione del mondo si è reso protagonista di un fuori programma alla curva 1. Il suo però è avvenuto nelle prime fasi della sessione, quindi la sua Red Bull è stata riportata ai box e poi il tedesco è riuscito anche a riprendere la via della pista. In ogni caso Vettel non è riuscito a fare meglio del sesto tempo, chiudendo una manciata di millesimi alle spalle della vettura gemella di Mark Webber, che a sua volta paga mezzo secondo nel confronto con Hamilton. In settima piazza c'è invece un Michael Schumacher in evidente crescita rispetto a questa mattina. Le due Force India sono riuscite a dare seguito a quanto di buono fatto vedere in mattinata, mettendo a segno l'ottavo ed il nono tempo con Adrian Sutil e Paul di Resta. Dietro di loro completa la top ten la Sauber di Kamui Kobayashi. Stupisce, infine, vedere Nico Rosberg solamente in 20esima posizione: il tedesco è stato rallentato da qualche problemino tecnico che ha condizionato le prestazioni della sua Mercedes. FORMULA 1, Abu Dhabi, 11/11/2011 Seconda sessione di prove libere 1. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'39"586 31 2. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'39"785 +0"199 30 3. Fernando Alonso - Ferrari - 1'39"971 +0"385 20 4. Felipe Massa - Ferrari - 1'39"980 +0"394 34 5. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'40"104 +0"518 35 6. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'40"132 +0"546 26 7. Michael Schumacher - Mercedes - 1'40"553 +0"967 34 8. Adrian Sutil - Force India-Mercedes - 1'40"951 +1"365 34 9. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'41"021 +1"435 37 10. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'41"490 +1"904 34 11. Sergio Perez - Sauber-Ferrari - 1'41"565 +1"979 34 12. Sebastien Buemi - Toro Rosso-Ferrari - 1'41"680 +2"094 33 13. Vitaly Petrov - Lotus Renault - 1'41"947 +2"361 31 14. Jaime Alguersuari - Toro Rosso-Ferrari - 1'41"983 +2"397 34 15. Bruno Senna - Lotus Renault - 1'42"369 +2"783 36 16. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - 1'42"798 +3"212 35 17. Pastor Maldonado - Williams-Cosworth - 1'42"910 +3"324 34 18. Heikki Kovalainen - Lotus-Renault - 1'43"562 +3"976 36 19. Jarno Trulli - Lotus-Renault - 1'44"050 +4"464 38 20. Nico Rosberg - Mercedes - 1'44"265 +4"679 41 21. Timo Glock - Virgin-Cosworth - 1'45"486 +5"900 34 22. Jerome D'Ambrosio - Virgin-Cosworth - 1'46"142 +6"556 32 23. Tonio Liuzzi - HRT-Cosworth - 1'46"249 +6"663 21 24. Daniel Ricciardo - HRT-Cosworth - 1'46"328 +6"742 34

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie