Formula 1
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Force India: ecco il nuovo pacchetto aerodinamico della VJM11

condividi
commenti
Force India: ecco il nuovo pacchetto aerodinamico della VJM11
Di:
10 mag 2018, 14:48

Come era stato promesso da Andy Green a Barcellona fa il debutto la Force India profondamente rivista nell'aerodinamca. Il team di Silverstone ha portato nuovi deviatori di flusso ai lati delle pance, un diverso fondo e un'ala anteriore nuova.

La Force India già a Baku ha rivelato di aver risolto i problemi che l'hanno afflitta nella prima parte della stagione, quando il direttore tecnico Andy Green ha scoperto che non c'era la giusta interazione fra i dati della galleria del vento, il simulatore e la pista.

Il terzo posto di Sergio Perez in Azerbaijan ha dimostrato che i tecnici del team di Silverstone hanno trovato il bandolo della matassa per sfruttare a dovere il potenziale della VJM11, in attesa che in Spagna facesse il suo debutto un importante pacchetto di novità aerodinamiche che sono destinate a cambiare il volto del monoposto anglo-indiana.

Nell'immagine in alto, si osservano i nuovi deviatori di flusso montati ai lati delle pance: ai tre elementi verticali ad altezza scalare, si è aggiunto un visto convogliatore di flusso che si unisce al gruppo aerodinamico precedente e che ha un ponte che arriva a metà pancia per lavorare in sinergia con i due supporti degli specchietti verticali.

Inoltre nella parte bassa del convogliatore di flusso si attacca la parte finale del bargeboard, rivelando uno studio al CFD molto integrato che rende la parte centrale della monoposto un unico elemento aerodinamico molto sofisticato.

Force India VJM11, dettaglio del fondo
Force India VJM11: sul fondo si notano due lunghi binari longitudinali

Photo by: Giorgio Piola

Andando più indietro rispetto alle bocche dei radiatori, si scopre un nuovo fondo che mostra un doppio "binario" longitudinale nel bordo più esterno del pavimento che è arcuato verso l'esterno nella parte finale anteriore e verso l'interno in coda. Questi due slot interagiscono con gli altri due che sono progressivamente più grandi e che caratterizano la zona davanti alla ruota posteriore. L'ultimo elemento diagonale si collega con il classico soffiaggio trasversale.

Dal pavimento sporgono due micro tubi di Pitot collocati poco più avanti della bavetta verticale che serve a controllare il tyre squirt.

Force India VJM11, naso e ala anteriore
Force India VJM11, naso e ala anteriore: sotto quella del Bahrain  sopra quella specifica per la Spagna

Photo by: Giorgio Piola

Riviste anche le ali anteriori da medio carico: in basso c'è la soluzione che si era vista in Bahrain ma che poi non ha corso e, più sopra, quella più nuova con flap aggiuntivi  con meno elementi e meno resistenti nella parte interna.

Force India VJM11, sensori
Force India VJM11: ai lati delle fiancati sono comparsi dei sensori

Photo by: Giorgio Piola

La VJM11 di Barcellona è stata, giustamente, strumentata per verificare che i dati della pista questa volta coincidano con quelli della fabbrica.

 

 

Articolo successivo
La FIA spera di eliminare quel "male necessario" del DRS nel 2021

Articolo precedente

La FIA spera di eliminare quel "male necessario" del DRS nel 2021

Articolo successivo

Fotogallery: Barcellona si prepara ad ospitare il GP di Spagna di F1

Fotogallery: Barcellona si prepara ad ospitare il GP di Spagna di F1
Carica i commenti