F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari: provati nuovi dischi anteriori Brembo con 1.400 fori!

condividi
commenti
Ferrari: provati nuovi dischi anteriori Brembo con 1.400 fori!
Di: Giorgio Piola
26 ott 2018, 20:58

La Casa bergamasca ha portato a Città del Messico un’anteprima del materiale che sarà fornito ai team clienti nel 2019: il nuovo disco è facilmente riconoscibile perché si possono contare sette buchi per ciascuna fila.

La Brembo in Messico ha portato una anticipazione del materiale 2019: la Ferrari, infatti, nella prima sessione di prove libere ha provato un inedito disco dei freni in carbonio che la Casa bergamasca ha sviluppato per le piste più impegnative per il raffreddamento come Monaco, Singapore e Budapest.

La caratteristica distinguente di questa nuova soluzione sta nell’incremento dei fori per lo smaltimento del calore: il disco che è stato montato sulle SF71H dispone di ben 1400 buchi, con sette fori per fila diagonale. 

Leggi anche:

La pista di Città del Messico è l’ideale per valutare il raffreddamento dal momento che il tracciato si trova in quota a 2.240 metri, per cui l’aria è molto meno densa ed è necessario portare una maggiore quantità di flusso per garantirsi un buon funzionamento dell’impianto franante senza patire dei surriscaldamenti che potrebbero creare problemi in staccata e nella gestione delle gomme, la cui temperatura è influenzata anche da come si riesce a smaltire il calore dei dischi e delle pinze. 

 
Articolo successivo
F1 Messico, Libere 2: la Red Bull fa il vuoto, Verstappen resta leader

Articolo precedente

F1 Messico, Libere 2: la Red Bull fa il vuoto, Verstappen resta leader

Articolo successivo

Vettel in crisi di gomme: "Poco grip e scarso carico aerodinamico, dobbiamo sfruttarle meglio"

Vettel in crisi di gomme: "Poco grip e scarso carico aerodinamico, dobbiamo sfruttarle meglio"
Carica i commenti