Ferrari: perché in Bahrain è andato in crisi un iniettore sul motore di Leclerc?

condividi
commenti
Ferrari: perché in Bahrain è andato in crisi un iniettore sul motore di Leclerc?
Di:
02 apr 2019, 10:09

I pezzi incriminati sono già stati esaminati a Maranello. Pare che il 6 cilindri turbo non abbia subito danni e possa essere utilizzato nel GP di Cina. A Maranello si domandano cosa ha mandato in crisi l'iniettore Marelli che non ha mai dato il minimo problema di affidabilità.

I particolari che hanno determinato il problema che ha costretto Charles Leclerc a ridurre il passo nella parte finale del GP del Bahrain, mentre stava costruendo la prima storica vittoria sulla Rossa, sono già stati esaminati dai motoristi di Maranello.

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari

Photo by: Simon Galloway / Sutton Images

Mattia Binotto, team principal della Ferrari, l’aveva detto già dopo la cocente delusione di domenica che il problema tecnico non era derivato dal sistema ibrido della power unit 064, ma da un problema di combustione a un cilindro. Per la precisione il quarto del 6 cilindri turbo. 

Al Giro 46 dei 57 previsti a Sakhir un iniettore all’improvviso ha smesso di portare il carburante nel cilindro con le previste multi-iniezioni e il motore di Charles ha perso ben più di un sesto della potenza del propulsore endotermico, parliamo di qualcosa che supera abbondantemente i 120 cavalli.

Ferrari SF90: ecco il retrotreno con la power unit 064

Ferrari SF90: ecco il retrotreno con la power unit 064

Photo by: Mark Sutton / Sutton Images

Perché oltre a non contribuire a generare potenza, il cilindro “spento” ha causato degli attriti aggiuntivi in assenza di benzina e bene è andata che nelle ultime tornate non abbia patito dei danni, tanto che potrà essere utilizzato nelle prove libere del GP della Cina.

A tutto questo bisogna aggiungere la ridotta ricarica elettrica del sistema ERS: con una minore spinta della turbina era inevitabile che anche la ricarica della MGU-H sia stata inadeguata rispetto ai giri precedenti, quando il monegasco viaggiava già con una mappatura di motore “safe” di assoluta tranquillità, mentre nelle prime fasi della corsa, quando Charles ha dovuto recuperare all’errore in potenza, ha sfruttato quasi la piena funzionalità della power unit.

Il volante-computer della Ferrari SF90

Il volante-computer della Ferrari SF90

Photo by: Mark Sutton / Sutton Images

La perdita di potenza totale, quindi, è stata nettamente superiore ai 120 cavalli di cui si è parlato e Leclerc è stato molto bravo a recepire le indicazioni che gli sono state date dal muretto dei box via radio agendo con puntigliosità sui manettini del volante-computerr.

Inizialmente è stata aumentata la portata del carburante ai cinque cilindri funzionanti: da un lato si voleva preservare il motore affinché il problema non si potesse eventualmente allargare ad un altro cilindro: in questa condizione Charles era in grado di tenere un passo sull’1’39” che gli avrebbe, forse, permesso di lottare per il secondo posto.

 

Leggi anche:

Peccato che i consumi di benzina siano andati fuori dai parametri e con quell’andatura la SF90 si sarebbe rimasta a secco prima del traguardo, per cui è stato deciso, giustamente, di passare a una mappatura molto più conservativa.

La domanda che i motoristi di Maranello si fanno è come mai sia andato in crisi l’iniettore della Magneti Marelli, un particolare che non ha mai dato il minimo problema ai motori Ferrari.

La Scuderia da tempo usa iniettori di tipo TJI a “doppia ancora” che inglobano nella pre-camera anche la candela. Si tratta di una realizzazione complessa ma da sempre perfettamente affidabile. E allora cosa potrebbe essere successo? Forse che si usano benzine Shell particolarmente “spinte” con molecole capaci di regalare più potenza chimica, ma che magari mettono a più dura prova alcuni componenti.

Tutto sommato, al di là della cocente delusione di Leclerc che ha visto sfumare la sua prima vittoria in F1 al secondo GP con la Rossa, la Ferrari può guardare al futuro con un certo ottimismo: nonostante i gravi problemi tecnici, il ragazzo monegasco ha portato a casa un podio che sarà preziosissimo nell’economia del Campionato.

E se non emergeranno altre sorprese, anche il 6 cilindri di Charles dovrebbe essere stato salvato, per cui una volta sostituito l’iniettore che è andato ko, tutto dovrebbe tornare nella normalità, scongiurando che al terzo GP si dovesse passare già all’unità 2.

Toto Wolff scommette sul fatto che la Ferrari ridurrà le potenza in Cina per trovare l’affidabilità, mentre Mattia Binotto ha escluso questa eventualità. E sarà di nuovo sfida in pista…

Scorrimento
Lista

Personale Ferrari sotto al podio

Personale Ferrari sotto al podio
1/20

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, 1° classificato, e Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, brindano con le bottiglie di Champagne, sul podio

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, 1° classificato, e Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, brindano con le bottiglie di Champagne, sul podio
2/20

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, 1° classificato, Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, 2° classificato, e Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, sul podio

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, 1° classificato, Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, 2° classificato, e Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, sul podio
3/20

Foto di: Simon Galloway / Sutton Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, precede Charles Leclerc, Ferrari SF90, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19, e il resto del gruppo, alla partenza

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, precede Charles Leclerc, Ferrari SF90, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19, e il resto del gruppo, alla partenza
4/20

Foto di: Andy Hone / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, arriva sul podio

Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, arriva sul podio
5/20

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, nel parco chiuso

Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, nel parco chiuso
6/20

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, nel parco chiuso

Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, nel parco chiuso
7/20

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, sul podio

Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, sul podio
8/20

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, 1° classificato, con Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, nel parco chiuso

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, 1° classificato, con Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, nel parco chiuso
9/20

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Il team Ferrari festeggia con Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, nel parco chiuso

Il team Ferrari festeggia con Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, nel parco chiuso
10/20

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, sul podio

Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, sul podio
11/20

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, sul podio

Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, sul podio
12/20

Foto di: Andy Hone / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
13/20

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, nel parco chiuso

Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, nel parco chiuso
14/20

Foto di: Andy Hone / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari, con Jock Clear, Ingegnere di pista, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari, con Jock Clear, Ingegnere di pista, Ferrari
15/20

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, dopo la gara

Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, dopo la gara
16/20

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, arriva nel parco chiuso

Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, arriva nel parco chiuso
17/20

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
18/20

Foto di: Andy Hone / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, e Carlos Sainz Jr., McLaren MCL34

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, e Carlos Sainz Jr., McLaren MCL34
19/20

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, 1° classificato, parla con Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, nel parco chiuso

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, 1° classificato, parla con Charles Leclerc, Ferrari, 3° classificato, nel parco chiuso
20/20

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

 
Articolo successivo
Test F1 Bahrain: stupisce la Haas, ma tutti gli occhi sono per Mick Schumacher

Articolo precedente

Test F1 Bahrain: stupisce la Haas, ma tutti gli occhi sono per Mick Schumacher

Articolo successivo

Test Mercedes: sulla W10 di Hamilton è comparso un grosso tubo di Pitot

Test Mercedes: sulla W10 di Hamilton è comparso un grosso tubo di Pitot
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie