F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari: meno slot nel fondo davanti alle ruote posteriori della SF70H

Gli aerodinamici del Cavallino hanno ridotto a quattro gli slot diagonali che servono a ridurre il “tyre squirt” sulla SF70H, mentre resta l’archetto di derivazione Mercedes. L'obiettivo è aumentare il carico senza sporcare l'efficienza...

La Ferrari prosegue il “taglia e cuci” del fondo davanti alle ruote posteriori: gli aerodinamici diretti da Enrico Cardile, che hanno nel francese David Sanchez la punta di diamante, hanno modificato la SF70H per il GP degli USA ad Austin.

Sulla Rossa sono stati ridotti gli slot che tagliano in diagonale il bordo laterale passando da cinque a quattro ma con un taglio più profondo, mentre rimane il quinto elemento che ha la forma a Elle, all’esterno del quale è rimasto l’archetto di derivazione Mercedes.

Queste modifiche sono finalizzate a ridurre il tyre-squirt, vale a dire le deformazioni della spalla della gomma che cambia geometria quando è schiacciata dal carico o durante il passaggio sui cordoli, sporcando l’andamento dei flussi verso il diffusore. Il tentativo è di recuperare carico senza dover usare l’incidenza delle ali.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP degli USA
Circuito Circuito delle Americhe
Piloti Kimi Raikkonen , Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Analisi
Tag ferrari, piola
Topic F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola