Ferrari: la nuova icona si vedrà alle Finali Mondiali del Mugello?

Benedetto Vigna, nuovo CEO del Cavallino, ieri ha commentato per la prima volta nella conference call con gli analisti i risultati di una crescita straordinaria che ha portato il marchio di Maranello a un utile netto di un miliardo di euro. Il manager lucano ha fatto anche un accenno alla F1 evidenziandone i segnali di progresso delle ultime gare.

Ferrari: la nuova icona si vedrà alle Finali Mondiali del Mugello?

In attesa del GP del Messico dove la Scuderia potrebbe portare a casa un risultato positivo per il tracciato favorevole alle doti della SF21, arrivano altri riscontri molto favorevoli per la Ferrari che viaggia a gonfie vele nel mercato azionario e nelle valutazioni degli analisti che hanno avuto modo di sentire per la prima volta Benedetto Vigna, il nuovo CEO attivo dal 1 settembre al posto di Louis Camilleri.

Nella conference call di ieri Vigna ha potuto commentare una crescita straordinaria che porta al rialzo le stime del 2021, avviando il Cavallino rampante verso un nuovo anno record. L’utile netto è pari a 1,05 miliardi di euro, sfondando per la prima volta il miliardo con una crescita a doppia cifra.

Nel quadro positivo rientra anche la F1 che ha invertito la rotta dello scorso anno potendo assicurare un calendario di gare completo. Vigna ha toccato il mondo delle corse solo in modo marginale confermando che “…in F1 anche nelle ultime gare abbiamo visto alcuni segnali positivi di progresso. La competizione in pista è stata da sempre profondamente nel Dna della storia della Ferrari. Così è oggi, così sarà in futuro”.

Il manager lucano che è arrivato a Maranello da STMicrolectronics, la multinazionale dei microchip, ha puntato lo sguardo sul piano industriale che verrà presentato il 16 giugno nel quale definirà la strategia Ferrari per affrontare la transizione elettrica…

“I miei primi due mesi a Maranello mi confermano che siamo fortemente posizionati per capitalizzare le tante opportunità che abbiamo nelle nostre mani oggi e quelle che ci attendono”.

“Credo che la Ferrari si distinguerà ancora una volta per la sua creatività e capacità di applicare e interpretare la vasta gamma di tecnologie del futuro, e sempre con il nostro stile senza compromessi attraverso la nostra speciale e stretta collaborazione, lavorando con impegno e dedizione per un obiettivo comune, offriremo insieme un successo duraturo. Questa è stata la fonte del nostro successo in passato e alimenterà anche il nostro futuro, sia all'interno che all'esterno dell'azienda, lavorando con tutti i nostri partner, presenti e futuri”.

Vigna ha annunciato che la prima Ferrari “full electric” arriverà nel 2025 e ha confermato che a metà novembre verrà lanciato un nuovo modello “icona”: i veli della nuova vettura cadranno in occasione delle Finali Mondiali Ferrari in programma al Mugello?

condividi
commenti
Podcast F1 | Senna e il GP più corto della storia
Articolo precedente

Podcast F1 | Senna e il GP più corto della storia

Articolo successivo

Jeddah da paura: circuito velocissimo con i muretti molto vicini

Jeddah da paura: circuito velocissimo con i muretti molto vicini
Carica i commenti