Ferrari: è ufficiale che Kvyat sarà un pilota di sviluppo al simulatore

Il russo di 23 anni, scaricato in malo modo dalla Red Bull, entra nella Scuderia con un ruolo, quello di tester sul “ragno”, cha sarà molto utile nello sviluppo della 669. Giovinazzi farà qualche gara in F.E o nel WEC.

Colpo di scena alla Ferrari: la squadra del Cavallino ha preso Daniil Kvyat come pilota che sarà incaricato dello sviluppo della 669 al simulatore. Il pilota russo di 23 anni è stato scaricato senza troppi complimenti dalla Red Bull alla fine della stagione 2017 per fare posto a Brendon Hartley, il neozelandese che è stato richiamato alla corte di Helmut Marko dopo una prima bocciatura, ma potrebbe essere molto utile nel Reparto Corse.

Il nome di Daniil era dato anche fra quelli nella lista della Williams: il team di Grove cercava un terzo pilota di esperienza per supportare una squadra che rischia di affrontare la stagione 2018 con una coppia di piloti con un bagaglio di esperienza molto limitato. Sembrava che l’inserimento di Kvyat alla Williams potesse far crescere la sponsorizzazione già ricca della SMP, la banca russa dei fratelli Rotenberg che si è impegnata nello sviluppo dei giovani conduttori russi.

Kvyat ha già messo nel carniere 72 partenze di GP in quattro anni: pur essendo ancora giovane ha maturato un buon bagaglio di esperienza che potrebbe essere funzionale alla messa a punto della 669 al simulatore.

Daniil, infatti, sarà utilizzato al “ragno” del Cavallino per fare il lavoro indoor al simulatore mentre le Rosse girano in pista nelle prove libere. Non si tratta di uno scavalcamento di Antonio Giovinazzi, dal momento che il pugliese, terzo pilota Ferrari, nelle trasferte extra europee dovrà essere al seguito della Scuderia e sarà disponibile a girare nelle libere del venerdì con la Haas.

Il russo, particolare da non trascurare, si porta dietro tutta l’esperienza maturata al simulatore di Milton Keynes e potrà dare un feed back sullo stato dell’arte di quello di Maranello.

Giovinazzi, nel frattempo, ha chiesto alla Ferrari di disputare alcune corse nel 2018: il test a Marrakesh con DS di Formula E potrebbe essere un percorso, ma non è da escludere una partecipazione al WEC con una vettura LMP1.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Daniil Kvyat
Team Ferrari
Articolo di tipo Ultime notizie