Ferrari FDA e Escuderia Telmex, caccia ai talenti del Sud America

condividi
commenti
Ferrari FDA e Escuderia Telmex, caccia ai talenti del Sud America
Di:
9 lug 2020, 13:01

La FDA ha trovato un accordo con la società di Carlos Slim per andare a scovare nuovi giovani piloti in Messico e America Latina.

Ferrari Driver Academy (FDA) annuncia un accordo di partnership con Escuderia Telmex che ha l’obiettivo di selezionare i migliori talenti emergenti nel motorsport in Messico e in tutta l’America Latina al fine di entrare a far parte del programma per giovani piloti della Casa di Maranello.

Questa collaborazione va ad aggiungersi a quelle già definite con federazioni nazionali ed altri enti sportivi e permetterà alla FDA di potenziare ulteriormente le proprie capacità di scouting nei territori nei quali il motorsport è più diffuso.

La FDA è nata oltre dieci anni fa con lo scopo di trovare i talenti del motorsport del futuro e di dare loro l’opportunità di crescere all’interno della famiglia Ferrari. L’accordo di collaborazione con Escuderia Telmex permetterà ai migliori piloti compresi nella fascia di età tra 14 e 17 anni di frequentare un camp addestrativo a Maranello e poter essere selezionati per far parte per un anno dell’Accademia potendo disputare uno dei campionati europei di Formula 4, la categoria che negli ultimi anni si è dimostrata il punto di accesso più probante al mondo delle monoposto per chi proviene dal karting.

FDA avrà dunque un osservatorio privilegiato sul Messico e gli altri paesi dell’America Latina attraverso il quale avrà modo di monitorare i talenti migliori provenienti da quell’area geografica, una delle più generose di campioni nel motorsport.

L’accordo si aggiunge a quelli già esistenti in Italia con l’Automobile Club d’Italia e con Tony Kart, una delle squadre di maggiore tradizione nel mondo del karting, con Motorsport Australia per l’area Asia-Pacific e con la Federazione Internazionale dell’Automobile (FIA) nell’ambito del programma “Girls on Track – Rising Star”, che ha come obiettivo il supporto alle ragazze che intendono intraprendere un percorso agonistico nel mondo del motorsport.

Come nel caso dell’accordo con Motorsport Australia, Escuderia Telmex curerà la fase di scouting, osservando e valutando i giovani più promettenti attraverso esperienze sul campo e attività dedicate. I migliori dieci talenti parteciperanno ad a un’ulteriore fase di scrematura che porterà alla scelta di due candidati cui sarà offerta l’opportunità di venire a Maranello.

Arrivati in Italia, i giovani avranno modo di partecipare a un camp dedicato organizzato da FDA. Sulla pista di Fiorano, al volante di un monoposto di Formula 4, i piloti latinoamericani si potranno confrontare con altri ragazzi provenienti da differenti continenti e concorreranno per una vera e propria borsa di studio motoristica, che prevede un anno di frequenza dell’Accademia e la possibilità di prendere parte a uno dei campionati europei di Formula 4.

Nella storia della FDA ci sono stati allievi originari di quattro diversi continenti, tra cui tre ragazzi provenienti dall’America Latina. Il primo è stato il messicano Sergio Perez, allievo FDA nel 2011 e 2012 e attualmente in Formula 1 con la Racing Point, mentre sono tutt'ora nei ranghi del programma Ferrari i brasiliani Enzo Fittipaldi, che in questa stagione è impegnato nel campionato FIA Formula 3 al volante della vettura del team HWA Racelab, e Gianluca Petecof, che gareggerà in Formula Regional sotto le insegne del Prema Powerteam.

Mattia Binotto Managing Director e Team Principal Scuderia Ferrari: "Siamo davvero lieti di iniziare questa collaborazione con Escuderia Telmex, un nome che negli ultimi vent'anni si è affermato nel panorama dell’automobilismo mondiale. Conosciamo la competenza, il rigore ma soprattutto la passione nel far crescere i giovani talenti che contraddistinguono Escuderia Telmex e contiamo su questa struttura per aiutarci ad individuare i piloti della Scuderia Ferrari del futuro".

Carlos Slim Domit, Presidente di Escuderia Telmex Telcel: "Questa partnership con Ferrari Driver Academy rappresenta un grande risultato ma soprattutto una grande responsabilità per Escuderia Telmex. I giovani talenti hanno davanti a loro una sfida fondamentale: non solo bisogna saper guidare ma anche avere fame di successo, tanta disciplina, intelligenza e forza mentale per superare le difficoltà e la pressione che questo percorso di crescita comporta. L’opportunità di andare a Maranello e giocarsi le proprie chance di raggiungere il sogno di correre in Formula 1 è lì, ma bisogna lavorare duro per guadagnarsela".

Laurent Mekies, Responsabile FDA e Direttore Sportivo Scuderia Ferrari: "Questo accordo è un’altra pietra miliare nella nostra strategia di sviluppo, volta a coprire tutto il mondo con programmi di scouting di alto livello e completa l'obiettivo che eravamo prefissati per il 2020. Escuderia Telmex ha già dimostrato la capacità di individuare potenziali campioni, riuscendo ad accompagnare fino alla Formula 1 talenti come Sergio Perez ed Esteban Gutierrez, due piloti che conosciamo bene per averli avuti con noi per una parte della loro carriera. Lavorare insieme a un team con una vasta esperienza nella formazione dei giovani ci permetterà non soltanto di monitorare un’area geografica cruciale come il Messico e l’America Latina ma anche di acquisire ulteriore esperienza nel processo di selezione".

F1: come sarebbe l'ipotetica griglia invertita del GP di Stiria

Articolo precedente

F1: come sarebbe l'ipotetica griglia invertita del GP di Stiria

Articolo successivo

Ferrari: ecco la prima novità apparsa sulla SF1000

Ferrari: ecco la prima novità apparsa sulla SF1000
Carica i commenti