Ferrari F1-75 | Leclerc: "Meno visibilità per i flap sulle ruote"

Charles Leclerc, a margine della presentazione della Ferrari F1-75, ha parlato delle difficoltà di visibilità con le nuove monoposto, ma anche la strategia che dovrà adottare per adattarsi al meglio alla macchina.

Ferrari F1-75 | Leclerc: "Meno visibilità per i flap sulle ruote"

Charles Leclerc è pronto alla nuova stagione. "E' una bellezza", ha detto della F1-75 presentata questo pomeriggio sul web, ma ora è tempo di pensare alla pista.

Già domani la F1-75 scenderà in pista a Fiorano per fare 15 chilometri, poi svolgerà il filming day al Montmelò nella giornata di martedì 22 febbraio e inizierà i test pre-stagionali a Barcellona il giorno successivo.

Leclerc ha così iniziato il suo intervento con un gruppo di media selezionati, tra cui Motorsport.com, parlando di come dovrà approcciare la nuova stagione e, soprattutto, la nuova vettura. Si tratta di una macchina molto diversa dalle Rosse precedenti. per questo il monegasco cercherà di provare diversi stili di guida per capire quali di quelli sarà il più adatto a sfruttare al meglio le caratteristiche della F1-75.

"Come ha detto Mattia ci vorrà qualche giorno per spingere la macchina. Ma all'inizio dovremo andare passo dopo passo fino ad arrivare a spingere. La macchina è completamente nuova, sarà molto importante sfruttare al 100% i test che avremo prima dell'inizio della stagione. Dovremo provare diversi stili di guida che potrebbero funzionare con questa macchina. Lo faremo a Barcellona e in Bahrain per essere più pronti che potremo per sfruttare al massimo le potenzialità della macchina".

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari

Photo by: Ferrari

Nicholas Latifi e Alexander Albon hanno subito fatto sapere che, con queste vetture, la visibilità è peggiorata sensibilmente. Leclerc ha voluto dare il suo punto di vista che è in linea con quello dei piloti della Williams, ma non a causa delle dimensioni delle ruote.

"Non ho avuto particolari difficoltà con la visibilità quando ho fatto il sedile. Non ho avuto particolari difficoltà con le ruote da 18 pollici, quanto con i profili alari che sono posti sopra di esse. Quelli ci fanno vedere meno. Fino allo scorso anno avevamo come riferimento il colore delle Pirelli sulle spalle: quando si fermava, sapevamo che avevamo bloccato la ruota. Ora invece lo vedremo di meno. Quello non aiuta, ma non credo sia un problema. Ci faremo velocemente l'abitudine".

Una delle domande principali della nuova stagione è la seguente: i piloti potranno maggiormente fare la differenza rispetto al recente passato? Secondo Leclerc sarà possibile, ma solo con valori vicini tra le prestazioni delle monoposto.

"Dipende quante differenze ci saranno tra le macchine, se saremo più vicini o no. Il pilota può fare la differenza soprattutto se siamo più vicini rispetto al 2021. Altrimenti sarà più complicato. Tutto però sarà legato a quanto saremo vicini l'un l'altro".

Per concludere, Leclerc ha anche parlato della sua preparazione fisica alla nuova stagione di 23 gare e i rinnovati 3 weekend in cui i piloti dovranno affrontare le Sprint Race.

"Non ho cambiato tanto la gestione della preparazione, quanto quella del tempo libero. Durante questa stagione sarà difficile avere più tempo libero per rilassarsi tra le gare. Sarà una stagione più intensa. Per quanto riguarda la Sprint Race, i weekend con quel format mi piacciono. Ma penso che il DNA della Formula 1 sia maggiormente legato al format classico. per cui va bene che sia usato maggiormente nel corso della stagione. 3 weekend con Sprint Race mi vanno bene", ha concluso Leclerc.

Leggi anche:
condividi
commenti
Ferrari F1-75 | Sainz: "Adattarsi subito sarà fondamentale"
Articolo precedente

Ferrari F1-75 | Sainz: "Adattarsi subito sarà fondamentale"

Articolo successivo

Mekies: "Risultati? Lo specchio delle nostre attuali capacità"

Mekies: "Risultati? Lo specchio delle nostre attuali capacità"