F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari: è Raikkonen che sperimenta le soluzioni per il 2018!

La squadra del Cavallino sulla SF70H del finlanese ha introdotto un nuovo diffusore posteriore in stile Red Bull e un fondo che, davanti alle ruote posteriori, ha una carrozzeria più rastremata per far lavorare meglio l'estrattore.

Cambio della guardia in Ferrari: le novità sono state prese in carico da Kimi Raikkonen, mentre Sebastian Vettel inizierà le prove libere del GP di Abu Dhabi con una Rossa in versione più basica. Il tedesco, finché era in lotta per il titolo, ha sempre usufruito delle ultime novità tecniche sfornate dal Reparto Corse di Maranello, mentre la SF70H “base” era affidata al finlandese.

Ad Abu Dhabi i ruoli si sono invertiti: Sebastian lavora in funzione della gara che chiude la stagione nella speranza di interrompere una sorta di maledizione che non ha mai permesso alla Rossa di vincere a Yas Marina, mentre Iceman s’incarica dello sviluppo delle parti che sono funzionali al 2018.

Del diffusore standard di Sebastian Vettel abbiamo già detto, ma la sorpresa è quello che è stato montato sulla Ferrari di Raikkonen: è facilmente riconoscibile perché gli aerodinamici guidati da Enrico Cardile hanno ripreso dei concetti che si sono visti recentemente sulla Red Bull RB13 e sulla Mercedes W08.

 

Ferrari SF70H, il diffusore vecchio montato a Vettel
Ferrari SF70H, il diffusore vecchio montato sulla Rossa di Vettel è caratterizzato dai mini flap ai bordi

Photo by: Giorgio Piola

 

 

Di cosa stiamo parlando? Dei bordi esterni del diffusore che sulla macchina di Sebastian sono caratterizzati nel bordo di uscita dalla frastagliatura di ben sei mini flap montati a “saracinesca”. Questi elementi, a loro volta, sono preceduti da tre deviatori di flusso verticali arcuati verso l’alto.

 

Ferrari SF70H, il nuovo diffusore posteriore di Raikkonen
Ferrari SF70H, il nuovo diffusore posteriore montato sulla Rossa di Raikkonen per le prove libere

Photo by: Giorgio Piola

Sulla SF70H di Kimi, sopra, si osserva una maggiore pulizia con i due elementi del Gurney flap che danno origine a due soffiaggi e niente più nella parte più esterna, quasi che a Maranello l’anno prossimo vogliano aumentare l’altezza del retrotreno per esasperare l’assetto Rake, seguendo le indicazioni emerse proprio dalla Red Bull.

 

Ferrari SF70H: il fondo nuovo di Raikkonen
Ferrari SF70H: il fondo nuovo di Raikkonen che è molto più scavato sotto alla scritta dello sponsor Ray Ban

Photo by: Giorgio Piola

Il pilota finlandese dispone anche di un fondo nuovo che è facilmente riconoscibile per i quattro vistosi soffiaggi nel bordo laterale del pavimento davanti alla ruota posteriore che si erano visti in Messico sulla Rossa di Sebastian. L’elemento innovativo, però, va ricercato sotto alla scritta dello sponsor Ray Ban che appare sulla parte finale della pancia.

I tecnici del Cavallino, infatti, sono riusciti a ridurre la sezione della parte inferiore della fiancata, aumentando la scalvatura che permette di accrescere il flusso da convogliare verso la parte centrale del diffusore. Il quattro volte campione del mondo, invece, mostra una carrozzeria decisamente più gonfia nello stesso punto, mentre il fondo è caratterizzato da cinque soffiaggi diagonali sul bordo esterno.

 

Ferrari SF70H: il fondo vecchio montato a Vettel
Ferrari SF70H: il fondo vecchio montato sulla Rossa Vettel. Si legge la scritta Brembo che non si vede da Raikkonen

Photo by: Giorgio Piola

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Abu Dhabi
Sub-evento Giovedì
Circuito Yas Marina Circuit
Piloti Kimi Raikkonen , Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Analisi
Tag ferrari, piola
Topic F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola