F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari: due soffiaggi più grandi anche nei profili delle brake duct posteriori

condividi
commenti
Ferrari: due soffiaggi più grandi anche nei profili delle brake duct posteriori
Di: Giorgi Piola
06 lug 2018, 07:57

Il pacchetto di novità che la Ferrari ha portato a Silverstone non si limita al fondo, ma riguarda anche altre parti nevralgiche della Rossa. Ecco perché rispetto all'Austria sono stati allargati degli slot dalle brake duct posteriori.

La Ferrari non ha limitato le novità al fondo che ha attirato l'attenzione ieri a causa dei tre binari che hanno reso evidente la modifica anche a chi non segue con particolare attenzione la tecnica.

Gli aerodinamici hanno svolto un accurato lavoro anche al CFD per migliorare l'efficienza della SF71H nei dettagli che, a dispetto di quanto possa sembrare, possono diventare importanti ai fini di un risultato, perché queste monoposto hanno cambiato pelle: fino a poco tempo fa i progettisti lavoravano per gestire i flussi d'aria per portarli dove più li interessava per produrre carico aerodinamico.

Oggi la musica è cambiata sensibilmente, perché i tecnici usano le superfici della macchina per generare e gestire dei vortici. Turbini di aria che ben orientati possono ridurre le turbolenze generate dalle ruote, con una scia che è molto sporca. E così un elemento aerodinamico che può sembrare insignificante, in realtà può essere molto utile ad allineare il vortice con quello successivo, affinché la monoposto sia in grado di garantire il massimo carico aerodinamico con la minore restistenza all'avanzamento.

Silverstone è una pista con un'alta velocità media, ma richiede un carico medio: sulla SF71H sono state modifcati i profili che fanno parte della brake duct posteriore. Rispetto all'Austria sono stati ingranditi i soffiaggi per laminare meglio il flusso che va a passare proprio sotto il bracket rialzato della sospensione posteriore, andando poi a influenzare la scia della monoposto, favorendo una buona estrazione di aria dal diffusore.

Articolo successivo
Calendario 2019: niente tris di Gran Premi perché si torna solo a 20 gare

Articolo precedente

Calendario 2019: niente tris di Gran Premi perché si torna solo a 20 gare

Articolo successivo

Ferrari: anche nel diffusore posteriore ci sono modifiche per migliorare l'efficienza

Ferrari: anche nel diffusore posteriore ci sono modifiche per migliorare l'efficienza
Carica i commenti