Formula 1
03 lug
-
05 lug
Evento concluso
10 lug
-
12 lug
Evento concluso
G
GP 70° Anniversario
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
24 giorni
04 set
-
06 set
FP1 in
53 giorni
G
GP del Messico
30 ott
-
01 nov
FP1 in
109 giorni
G
GP del Brasile
13 nov
-
15 nov
FP1 in
123 giorni
G
GP da Abu Dhabi
27 nov
-
29 nov
FP1 in
137 giorni

Ferrari: a Barcellona debutta il secondo motore e un nuovo olio della Shell

condividi
commenti
Ferrari: a Barcellona debutta il secondo motore e un nuovo olio della Shell
Di:
7 mag 2019, 14:11

La squadra di Maranello al debutto della stagione europea porta in pista il primo sviluppo di power unit: Mattia Binotto ha deciso di usare tutti gli strumenti utili per cercare di rompere l'egemonia tecnica della Mercedes, dopo quattro doppiette delle frecce d'argento.

LaFerrari porterà una nuova power unit nel Gran Premio di Spagna. La notizia è arrivata da Mattia Binotto, che ha confermato anche l’esordio di un nuovo olio Shell che garantirà un miglioramento della performance.

La notizia era nell’aria e conferma la volontà dei tecnici di Maranello di non lasciare nulla di intentato per cercare di ridurre il gap che la separa dalla Mercedes nelle classifiche di campionato.

La delibera è arrivata in extremis, anticipando la data classica di Montreal sede tradizionale negli anni scorsi scelta per l’esordio dei motori evoluti. 

Leggi anche:

“In Spagna ci sarà una nuova power unit anticipando il programma iniziale che prevedeva di introdurre la seconda unità in Canada – ha annunciato Binotto - per questa power unit Shell, in collaborazione con il team, ha sviluppato un olio diverso che ci garantirà migliori prestazioni".

"Siamo riusciti a portare questi sviluppi già qui solo grazie a un gran lavoro di squadra che testimonia quanto tutto il team stia spingendo per recuperare terreno”. 

Leggi anche:

La Ferrari nel weekend di Montmelò non si limiterà a portare in pista le evoluzioni dei motoristi, completando anche gli aggiornamenti aerodinamici anticipati in parte nel weekend di Baku.
“Siamo al GP di Spagna – ha proseguito Binotto - una gara nella quale per consuetudine la maggior parte delle squadre porta nuovi sviluppi, quindi ci aspettiamo un miglioramento di prestazione da parte dei nostri avversari".

"Siamo in ritardo in campionato e sappiamo che dobbiamo recuperare, e per quanto ci riguarda è chiaro che lo sviluppo sarà la chiave di questa stagione. Dopo aver portato un nuovo pacchetto aerodinamico a Baku, anche a Barcellona avremo novità in questo ambito”.

 

Articolo successivo
Regole F1: l'accordo per le norme 2021 non è previsto prima di ottobre

Articolo precedente

Regole F1: l'accordo per le norme 2021 non è previsto prima di ottobre

Articolo successivo

Ferrari: Vettel e Leclerc cercano la prima vittoria della SF90 a Barcellona

Ferrari: Vettel e Leclerc cercano la prima vittoria della SF90 a Barcellona
Carica i commenti