Alonso: "Adesso aspettiamo le novità per Valencia"

Stefano Domenicali è deluso perché la F10 era competitiva anche per vincere

Alonso:
Fernando Alonso terzo e Felipe Massa quindicesimo. Fernando ha lottato per la vittoria per tutta la gara e avrebbe potuto ottenere un risultato migliore se non fosse stato per alcuni doppiaggi. Felipe ha visto la sua corsa rovinata alla partenza da un contatto con la Force India di Liuzzi che lo ha costretto a rientrare ai box già al primo giro: la sua bella rimonta, che lo aveva riportato in zona punti, è stata alla fine frustrata da un nuovo contatto, stavolta con la Mercedes di Schumacher, e dalla conseguente sosta ai box per un secondo cambio di musetto. Dopo le prime otto gare della stagione, Fernando è sempre al quarto posto nella classifica Piloti mentre Felipe è ora ottavo; la Scuderia ha consolidato la terza piazza nel campionato Costruttori. Stefano Domenicali: “C’è molto rammarico per questo risultato, che non rispecchia il potenziale che abbiamo espresso in questo fine settimana. Fernando, che ha fatto una grande gara, avrebbe potuto vincere ma alcuni episodi non sono girati in suo favore: sono cose che succedono nelle corse ma ciò non attenua il disappunto. Felipe sembra essere particolarmente sfortunato qui a Montreal, visto che gliene capita sempre una: non succede spesso che un pilota sia costretto a sostituire due volte il musetto per contatti di cui non ha alcuna responsabilità. Peccato, perché anche lui ha fatto vedere qual era il livello di prestazione della vettura. Proprio questo aspetto è il dato più confortante di questo fine settimana: siamo tornati a lottare per le prime posizioni. Il fatto che sia avvenuto con una macchina praticamente identica rispetto a quella che avevamo in Turchia, dove non eravamo stati assolutamente competitivi, deve far riflettere: bastano pochi elementi – caratteristiche del circuito, gomme – per cambiare le carte in tavola. Ora dobbiamo spingere al massimo sullo sviluppo della F10: a Valencia, fra due settimane, avremo delle importanti novità ma poi dobbiamo continuare a migliorare la vettura per cercare di combattere fino in fondo. Il campionato Piloti è apertissimo e se quello Costruttori ci vede un po’ più in difficoltà anche lì la situazione può cambiare in fretta”. Fernando Alonso: “E’ bello essere ritornati sul podio e, soprattutto, essere di nuovo in grado di lottare per la prima posizione. Oggi avevamo la possibilità di vincere ma non ci siamo riusciti soprattutto perché in alcune occasioni abbiamo pagato a caro prezzo il traffico. Sono cose che succedono a tutti in gara: stavolta è toccato a noi. Se vogliamo raggiungere il nostro obiettivo dobbiamo andare spesso sul podio e questo risultato rappresenta una grande motivazione per una squadra che oggi ha fatto un bellissimo lavoro, come strategia e operazioni ai pit-stop. E’ stato difficile gestire le gomme: le morbide all’inizio si sono degradate in fretta ma anche le dure hanno presentato diversi problemi di graining. Fortunatamente la nostra macchina è piuttosto gentile con gli pneumatici. In pochi si aspettavano dopo quello che si era visto in Turchia che avremmo avuto questo livello di prestazione. Ora ci sono tante novità in arrivo per il prossimo Gran Premio a Valencia: speriamo davvero che ci consentano di essere competitivi su tutti i tipi di tracciato. Non sono mai salito sul podio nella mia seconda gara di casa dopo quella di Barcellona e mi piacerebbe riuscirci fra due settimane.”

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio del Canada
Circuito Circuit Gilles-Villeneuve
Piloti Fernando Alonso
Articolo di tipo Ultime notizie