Williams conferma Russell, Perez resta a piedi?

La squadra di Grove ha rotto gli indugi: il team principal Simon Roberts ha ufficializzato la conferma di George Russell al fianco di Nicholas Latifi per il prossimo anno. Si raffreddano le speranze di Sergio Perez di trovare un volante per la stagione 2021.

Williams conferma Russell, Perez resta a piedi?

Il team principal della Williams, Simon Roberts, ha confermato George Russell e Nicolas Latifi saranno i due piloti titolari della squadra inglese al via del Mondiale 2021. La scorsa settimana (in Portogallo) lo stesso Roberts si era rifiutato di confermare che entrambi i piloti attuali sarebbero stati confermati in vista del prossimo anno, ma oggi ha messo fine ai dubbi di mercato chiarendo la situazione.

“Probabilmente ho causato un po’ di confusione la scorsa settimana – ha spiegato Roberts – e mi dispiace per questo. Non volevamo commentare le posizioni dei nostri piloti, e come ha poi spiegato George, Claire (Williams) ha di fatto già annunciato da tempo la nostra line-up per il 2021. Posso dire che non è cambiato nulla, e questa è la nostra formazione di piloti per la stagione in corso e per la prossima. Siamo molto contenti del loro operato, e vogliamo continuare a lavorare insieme”.

Che futuro attende Perez?

Alla luce della conferma arrivata dalla Williams a restare ancora senza un volante in vista del prossimo Mondiale è Sergio Perez. Dopo la conclusione della sua collaborazione con la Racing Point, il messicano confidava nella Williams per essere al via nel 2021, ed ora rischia concretamente di dover salutare la Formula 1, almeno per un anno.

Ufficialmente resta l’opzione Haas, che non ha ancora annunciato la sua line-up per il prossimo anno, ma da diverse settimane è dato per scontato che la squadra statunitense punterà sul tandem Mick Schumacher-Nikita Mazepin, una scelta che chiude le porte a Perez.

Una piccolissima chance potrebbe esserci in Red Bull, qualora la squadra decidesse di rinunciare ad Alexander Albon, ma Perez non sembra essere un candidato forte come Nico Hulkenberg, recentemente elogiato in più occasioni da Helmut Marko per il contributo che ha garantito alla Racing Point.

condividi
commenti
Camilleri: "Costa in Ferrari? Sarebbe un'idea semplicistica"
Articolo precedente

Camilleri: "Costa in Ferrari? Sarebbe un'idea semplicistica"

Articolo successivo

Ferrari: è ancora buono l'estrattore di Melbourne

Ferrari: è ancora buono l'estrattore di Melbourne
Carica i commenti