Webber: "Lavoriamo per stare davanti in Cina"

Secondo l'australiano la Red Bull è cresciuta in Malesia, ma la pioggia non ha dato modo di dimostrarlo

Webber:
Mark Webber per ora è la "medaglia di legno" del Mondiale di Formula 1 2012. Il pilota australiano si è piazzato ai piedi del podio sia in Australia che in Malesia e quindi dopo due gare occupa il quarto posto anche nella classifica iridata. Rispetto allo strapotere mostrato negli ultimi due anni, la Red Bull ha avuto un avvio di stagione al di sotto delle aspettative, ma secondo Webber non è tutto da buttare in queste prime gare. Anzi, Mark sembra tutto sommato soddisfatto di come siano andate le cose. "Sono ragionevolmente soddisfatto di come abbiamo iniziato la stagione, anche se in Red Bull non siamo stati capaci di essere veloci come lo siamo stati nelle ultime due stagioni. Tuttavia, dopo appena due gare, credo che sia presto per dare dei giudizi completi" ha detto nel suo editoriale per la BBC. Secondo il veterano, infatti, ci sono squadre che hanno deluso di più della Red Bull: "La Mercedes per esempio ha un ottimo passo, ma è rimasta a mani vuote e anche la Lotus non credo che abbia raccolto dei risultati all'altezza del suo passo: questo è tipico delle prime gare della stagione". Inoltre a Sepang ci sono stati dei miglioramenti sulla RB8, vanificati dall'arrivo della pioggia durante la gara: "Io mi trovo abbastanza a mio agio con la nostra vettura e credo che in Malesia siamo anche riusciti a fare un importante passo avanti. E' chiaro però che non si è mai troppo soddisfatti quando non si riesce a stare davanti, ma abbiamo ancora due settimane per lavorare e fare in modo di farlo in Cina e Bahrein".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Mark Webber
Articolo di tipo Ultime notizie