Formula 1
19 set
-
22 set
Evento concluso
26 set
-
29 set
Evento concluso
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
FP1 in
21 Ore
:
30 Minuti
:
42 Secondi

Vettel-Leclerc: una relazione che ora scotta

condividi
commenti
Vettel-Leclerc: una relazione che ora scotta
Di:
7 set 2019, 18:19

La qualifica d Monza forse ha modificato i rapporti fra i due piloti della squadra del Cavallino. Seb ha fatto un lungo in chicane nel primo stint e così non ha dato la scia al compagno. Il monegasco dopo ha fatto lo stesso in modo più plateale. Il tedesco doveva andare per la sua strada.

Ci sono delle leggi non scritte nel motorsport, cementate nel tempo molto più di quanto lo siano regolamenti tecnici e sportivi, soggetti a periodici cambiamenti. Una di queste riguarda le relazioni tra compagni di squadra. Nella fase in cui un team fatica a raggiungere i propri obiettivi, i piloti fanno quadrato e lavorano con lo scopo comune di arrivare ad avere una monoposto competitiva.

Quando il potenziale tecnico permette di lottare per l’assoluto, i rapporti iniziano inevitabilmente ad essere tesi. Ovviamente la storia riporta esempi di coppie che non sono scoppiate, ma sono casi in cui le gerarchie sono definite, dalla pista o dai contratti. Ma quando due piloti si sentono in diritto di lottare per gli stessi obiettivi, prende forma il contesto ideale per confronti fratricidi.

La premessa è importante perché dipinge il contesto nel quale la Ferrari si è presentata a Monza. Ci sono state altre gare nel corso di questo Mondiale in cui la Scuderia è stata in grado di lottare per il successo, ma la conferma arrivata lo scorso fine settimana in Belgio ha posto la Ferrari nel ruolo di favorita della vigilia alla conquista del successo nel Gran Premio d’Italia.

Leggi anche:

Come ha confermato oggi la pista, sia i piloti che i tecnici del Cavallino erano consapevoli di poter lottare per la pole position, ed il briefing che ha preceduto la qualifica non deve essere stato semplice come in altre occasioni.

Dato per scontato che tutte le squadre hanno ritenuto lo sfruttamento della scia un elemento cruciale per svettare (il finale caotico ne è stato una conferma) il punto chiave deve essere stato uno solo: decidere chi avrebbe concesso la scia al compagno di squadra nell’ultimo ‘run’ della Q3.

La decisione non deve essere stata facile, perché chi è chiamato ad aiutare il compagno di squadra nel momento clou della sessione finale non la prende certo come una buona notizia, sentendosi tagliato fuori dalla lotta per la pole position, visto che normalmente il ‘run’ conclusivo è il più veloce.

Il problema non sussiste alla Mercedes, dove i ruoli nella seconda parte di stagione sembrano abbastanza chiari, ma in Ferrari non ci sono ordini gerarchici, tra l’altro non necessari alla luce della classifica di campionato.

 

Una decisione però andava presa, ed osservando quanto è avvenuto oggi a Monza è stato chiaro che nell’ultimo run il pilota destinato a beneficiare della scia del compagno era Sebastian Vettel.

Mettendoci nei panni del team è una decisione comprensibile, soprattutto pensando al ruolo avuto da Seb sei giorni fa in Belgio nel successo ottenuto da Leclerc.

C’è però da scommettere che Charles non l’abbia presa bene, soprattutto dopo aver confermato nelle prove libere di avere un ottimo passo. Ed anche quanto è accaduto nel primo ‘run’ della Q3 non è stato d’aiuto.

In questo caso, come da programma, è stato Vettel ad uscire per primo dalla pit-lane, seguito in scia da Leclerc, poi Seb è andato lungo alla prima Variante (passaggio programmato o no?) ma comunque Leclerc aveva il tempo necessario per raggiungere il compagno di squadra, ma così non è stato, e Charles ha iniziato il suo giro veloce dietro alle due Renault, a loro volta alle spalle di Vettel.

Questa fase non è chiara: è stato Seb ad accelerare e non attendere il compagno di squadra o Leclerc a non spingere per raggiungerlo? Qui siamo nel caso delle ipotesi.

Leggi anche:

Forse il monegasco ha pensato di non usare la scia del compagno per non sentirsi in obbligo di aiutarlo nel secondo ‘run’, o magari si è semplicemente accontentato della scia delle due Renault (tra l’altro velocissime), che gli hanno comunque permesso di ottenere la pole position.

Alla fine il conto più salato l’ha pagato Vettel, con molte recriminazioni, inclusa quella di chi (a posteriori) sostiene che il muretto-box viste le circostanze avrebbe dovuto dire a Seb di lanciarsi nell’ultimo giro senza scia, considerando che già nel primo ‘run’ (in solitario Vettel) il tempo di Vettel era comunque a soli 150 millesimi dalla pole position e a 111 dalla prima fila. Ora sarà compito della squadra provare a riportare la calma in vista di una corsa che al di là del bottino di giornata è tutt’altro che in discesa.

Scorrimento
Lista

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
1/32

Foto di: Alessio Morgese / Luca Rossini

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
2/32

Foto di: Alessio Morgese / Luca Rossini

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
3/32

Foto di: Alessio Morgese / Luca Rossini

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
4/32

Foto di: Alessio Morgese / Luca Rossini

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
5/32

Foto di: Alessio Morgese / Luca Rossini

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
6/32

Foto di: Alessio Morgese / Luca Rossini

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
7/32

Foto di: Alessio Morgese / Luca Rossini

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, Charles Leclerc, Ferrari SF90, Alex Albon, Red Bull RB15, Sebastian Vettel, Ferrari SF90, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, esce dai box

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, Charles Leclerc, Ferrari SF90, Alex Albon, Red Bull RB15, Sebastian Vettel, Ferrari SF90, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, esce dai box
8/32

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Daniil Kvyat, Toro Rosso STR14, precede Charles Leclerc, Ferrari SF90, Sebastian Vettel, Ferrari SF90, e Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38

Daniil Kvyat, Toro Rosso STR14, precede Charles Leclerc, Ferrari SF90, Sebastian Vettel, Ferrari SF90, e Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38
9/32

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Pole Sitter Charles Leclerc, Ferrari e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 al Parc Ferme

Pole Sitter Charles Leclerc, Ferrari e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 al Parc Ferme
10/32

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Pole Sitter Charles Leclerc, Ferrari festeggia al Parc Ferme

Pole Sitter Charles Leclerc, Ferrari festeggia al Parc Ferme
11/32

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Pole Sitter Charles Leclerc, Ferrari festeggia al Parc Ferme

Pole Sitter Charles Leclerc, Ferrari festeggia al Parc Ferme
12/32

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Pole Sitter Charles Leclerc, Ferrari festeggia al Parc Ferme

Pole Sitter Charles Leclerc, Ferrari festeggia al Parc Ferme
13/32

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Pole man Charles Leclerc, Ferrari, e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, sulla griglia dopo le qualifiche

Pole man Charles Leclerc, Ferrari, e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, sulla griglia dopo le qualifiche
14/32

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Pole man Charles Leclerc, Ferrari, festeggia

Pole man Charles Leclerc, Ferrari, festeggia
15/32

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Il casco del pole man Charles Leclerc, Ferrari, seduto sulla sua auto dopo le qualifiche

Il casco del pole man Charles Leclerc, Ferrari, seduto sulla sua auto dopo le qualifiche
16/32

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Pole Sitter Charles Leclerc, Ferrari festeggia al Parc Ferme

Pole Sitter Charles Leclerc, Ferrari festeggia al Parc Ferme
17/32

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, e il pole man Charles Leclerc, Ferrari

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, e il pole man Charles Leclerc, Ferrari
18/32

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Pole man Charles Leclerc, Ferrari, festeggia

Pole man Charles Leclerc, Ferrari, festeggia
19/32

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Pole man Charles Leclerc, Ferrari, festeggia

Pole man Charles Leclerc, Ferrari, festeggia
20/32

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, Pole Sitter Charles Leclerc, Ferrari e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 al Parc Ferme

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, Pole Sitter Charles Leclerc, Ferrari e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 al Parc Ferme
21/32

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Pole Sitter Charles Leclerc, Ferrari

Pole Sitter Charles Leclerc, Ferrari
22/32

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
23/32

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90 e Charles Leclerc, Ferrari SF90 nel garage ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari SF90 e Charles Leclerc, Ferrari SF90 nel garage ferrari
24/32

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
25/32

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19, e Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19, e Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19
26/32

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19, precede Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19, Charles Leclerc, Ferrari SF90, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL34, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19, precede Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19, Charles Leclerc, Ferrari SF90, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL34, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
27/32

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Fan di Sebastian Vettel, Ferrari

Fan di Sebastian Vettel, Ferrari
28/32

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19, precede Charles Leclerc, Ferrari SF90, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL34, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, e Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19, precede Charles Leclerc, Ferrari SF90, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL34, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, e Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
29/32

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, Daniil Kvyat, Toro Rosso STR14 e Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90, Daniil Kvyat, Toro Rosso STR14 e Sebastian Vettel, Ferrari SF90
30/32

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, passa sulla ghiaia

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, passa sulla ghiaia
31/32

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Jody Scheckter presenta il Pole Sitter Charles Leclerc, Ferrari con il Pirelli Pole Position Award

Jody Scheckter presenta il Pole Sitter Charles Leclerc, Ferrari con il Pirelli Pole Position Award
32/32

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Articolo successivo
Vettel convocato dai commissari per l'uscita in Parabolica

Articolo precedente

Vettel convocato dai commissari per l'uscita in Parabolica

Articolo successivo

Vettel resta quarto: nessuna penalizzazone

Vettel resta quarto: nessuna penalizzazone
Carica i commenti