Vettel: "Ci manca aderenza e carico aerodinamico"

condividi
commenti
Vettel: "Ci manca aderenza e carico aerodinamico"
Di:
3 lug 2020, 18:35

Vettel analizza le prove libere della Ferrari e considera proficuo il lavoro svolto nella giornata, senza problemi sulle Rosse. Il tedesco cercherà di contrastare il passo alle Red Bull, visto che le Mercedes sembrano imprendibili.

Se non fosse per i distacchi, il primo giorno del Mondiale 2020 di Sebastian Vettel potrebbe anche non precludere alcun risultato. Quarto tempo (ma a oltre sei decimi dal leader Hamilton), ed una simulazione di gara molto costante (ma su tempi altrettanto distanti dalle due Mercedes).

Seb tira il freno, descrivendo la realtà in cui si muove oggi la Ferrari, ma invitando anche ad attendere i riscontri di domani, soprattutto quando parla di doversela vedere con avversari nuovi, come Racing Point o McLaren. Il target della Ferrari oggi è quello di confermarsi terza forza, sperando di essere pronta a cogliere delle chance e sperando soprattutto che la SF1000 possa trovare una veste più congeniale.

Come giudichi la tua prima giornata del Mondiale 2020?
“Penso che sia stata una giornata di lavoro proficua, non abbiamo avuto problemi con le macchine, ed in generale è stato bello essere di nuovo in pista. La squadra si è adattata bene alle nuove procedure, ed ha lavorato con la solita velocità, senza intoppi".

"In termini di velocità e competitività, penso che sia stata una giornata interessante, abbiamo visto che non siamo ai vertici e abbiamo visto che la Mercedes è molto forte, come previsto. I riscontri di domani saranno ovviamente più importanti, cercheremo di essere i leader del gruppo in cui ci troveremo”.

I riscontri di Racing Point, McLaren e Renault hanno confermato ciò che hai visto nei test?
“Si, ma non abbiamo prestato molta attenzione a Renault, McLaren e Racing Point, ad essere sinceri, è sempre difficile prevedere con quale carico di benzina sono in pista, avremo le idee più chiare domani. Da quello che abbiamo visto oggi possiamo solo dire che Mercedes sembra essere la più veloce, mentre il potenziale della Red Bull non è ancora chiaro, non credo che abbiano mostrato tutto. Spero che riusciremo ad essere molto presto in quella lotta”.

Pensi che la monoposto possa recuperare il margine sul giro che vi manca?
“In questo momento no, ma sta a noi lavorare e svilupparla in modo che l'auto diventi più veloce. È quello che dobbiamo fare, rispetto ai nostri avversari diretti ci manca l'aderenza e carico aerodinamico, ed anche un qualcosa nei rettilinei perché abbiamo più drag. È un mix di tutte questi problemi”.

Hamilton: "La W11 è migliore della Mercedes 2019"

Articolo precedente

Hamilton: "La W11 è migliore della Mercedes 2019"

Articolo successivo

Leclerc: "Pronto a lottare con il coltello fra i denti"

Leclerc: "Pronto a lottare con il coltello fra i denti"
Carica i commenti