Formula 1
G
GP del Bahrain
28 mar
Prove Libere 1 in
28 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
69 giorni
G
GP dell'Azerbaijan
06 giu
Gara in
100 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
107 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
118 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
125 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
139 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
153 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
181 giorni
02 set
Prossimo evento tra
188 giorni
09 set
Prossimo evento tra
195 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
209 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
216 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
223 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
237 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
244 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
280 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
289 giorni

Vettel: "Chi scalderà le gomme avrà un gran vantaggio"

Il tedesco torna al Nurburgring dove è stato l'ultimo pilota a vincere nel 2013: Sebastian ama la pista nella foresta nera, ma teme il freddo che potrebbe condizionare le ptrestazioni delle monoposto: "Chi riuscirà a mandare le gomme nella finestra di funzionamento avrà un grande vantaggio". Il ferrarista parla anche del futuro, visto che dell'Aston Martin ha già una partecipazione nelle quote: "Ho sposato un progetto...".

condividi
commenti
Vettel: "Chi scalderà le gomme avrà un gran vantaggio"

L’atmosfera è da test invernali, il look anche. Giacca a vento con il bavero alzato, cappello di lana, e mascherina che in questo caso torna utile anche per proteggersi dalle temperature poco confortevoli del Nurburgring.

Vettel però si stente a casa, e si prepara a vivere un weekend su una delle piste che ama di più, anche se il luogo dei sogni e poco più in là, dove inizia il vecchio Nordschleife, un tracciato che per Seb è una delle maggiori sfide nel mondo del motorsport.

Sebastian ha indicato la chiave del weekend che scatterà domani, ovvero la capacità di mandare in temperatura le gomme a dispetto del freddo che avvolge la pista: secondo Seb chi ci riuscirà avrà un vantaggio enorme. In chiave futura Vettel sembra non vedere l’ora di iniziare l’avventura in Aston Martin, e nell’attesa ha comprato qualche azione della Casa inglese. Quante? È un segreto.

La tua unica vittoria in carriera su questa pista è datata 2013. Come stai vivendo il ritorno al Nurburgring?
“Ovviamente ho dei ricordi, ma è passato del tempo. È stata una sorpresa ritrovare questa circuito in calendario, ed in generale un Gran Premio in Germania, penso che la pista sia fantastica, anche se venire qui in ottobre, come vedete, vuol dire trovare un clima un po' diverso rispetto a quello che abbiamo avuto nelle ultime gare. Ma credo che sarà un weekend emozionante, e non vedo l’ora di essere in pista domani”.

Sei un fan di questo circuito, ma cosa ne pensi del Nordschleife? Hai mai avuto l’opportunità di girarci?
“Si, la prima volta che ci sono andato avevo 17 anni, e ho guidato una vettura stradale. Ricordo bene che mi sono preso uno spavento, perché in un punto ho perso un po' il controllo della macchina, stavo guidando come se fosse una vettura da corsa, e non la era… È una pista molto divertente, sarebbe fantastico correrci, ma dovrebbe essere riasfaltata per rendere la superfice più liscia e non sarebbe probabilmente l’unico lavoro da fare. Ma per quanto mi riguarda credo che sia la pista più bella al mondo, qualche settimana fa ho anche seguito la 24 ore, sono un grande fan degli eventi che si disputano al Nordschleife”.

Si prevedono temperature molto basse questo weekend. Credi che potranno sorgere problemi nella gestione delle gomme?
“Dipende da quanta scelta si ha, ovviamente non è una notizia sorprendente che qui faccia abbastanza freddo, ci aspettiamo una temperatura di dieci gradi nei prossimi giorni. Ma prima ancora del problema del freddo dobbiamo vedere se gireremo in condizioni di bagnato o asciutto".

"In ogni caso la temperatura delle gomme sarà l’aspetto chiave del weekend, chi riuscirà a trovare la finestra corretta di funzionamento avrà un bel vantaggio. Cercheremo di essere il più preparati possibile, e speriamo che la pista possa portare buone notizie”.

Il prossimo anno correrai per Aston Martin, che non è solo un team di Formula 1 ma anche un’azienda che produce auto sportive. Sei interessato, anche in futuro, a diventare un’azionista dell’azienda? Credi che possa essere per te un’opportunità interessante?
“Tutti sono liberi di fare quello che vogliono con i loro soldi, e Aston Martin è una società per azioni nella quale tutti sono liberi di investire. Dovresti chiedere a Lawrence Stroll se ho azioni, e ne ho già, ma è una cosa secondaria e non voglio parlarne. Da parte mia ho sposato un progetto, e sono entusiasta di vedere come si svilupperà il prossimo anno”.

Molto probabilmente questo weekend non sarai il pilota tedesco a godere della massima attenzione mediatica, visto che ci sarà l’esordio in un fine settimana di gara di Mick Schumacher. Come ti senti? E quali consigli ti senti di dare a Mick?
“Sul primo punto posso dire che non mi interessa. In quanto a Mick credo che si sia meritato questa opportunità e spero che lo vedremo anche altri venerdì nel corso di questa stagione e in macchina da titolare il prossimo anno".

"Sta disputando un grande anno in Formula 2, dove è leader della classifica generale, e come ho detto, spero che questo gli consentirà di avere un sedile nel prossimo Mondiale. È un ragazzo fantastico, mi piace molto, e sono sicuro che se la caverà bene. Questo weekend per lui è solo un calcio d’inizio”.

Hai confermato che ti piace molto il Nordschleife. Pensi che sarà possibile vederti gareggiare su questa pista in futuro?
“Non lo so. C’è chi sostiene che sono vicino alla fine della mia carriera e che forse è qualcosa a cui dovrei pensare… io invece credo che sarò ancora occupato, sia il prossimo anno che in quelli successivi. Mi piace sempre seguire altre categorie e altre gare, la 24 ore del Nurburgring è una corsa che tutti conoscono e credo sia una delle sfide più grandi nel mondo del motorsport. Un giorno chissà… sperò di scegliere un buon anno, perché beccare il meteo giusto è cruciale, ma credo che manchi ancora un bel po' di tempo prima che possa rispondere a questa domanda”.

Ovviamente sappiamo che non è colpa tua, ma ti dispiace in qualche modo che Checo Perez non abbia ancora un volante in vista della prossima stagione?
“Non ho idea di quanti posti disponibili ci siano ancora, forse lo sapete più voi media. Ma posso dire che Checo è indubbiamente un pilota che merita di essere al via del Mondiale, e spero che possa trovare un’opzione giusta per il suo futuro”.

Ferrari: nuovo barge board e c'è il fondo con il labbro

Articolo precedente

Ferrari: nuovo barge board e c'è il fondo con il labbro

Articolo successivo

Verstappen: "Non sono stupito dell'uscita della Honda"

Verstappen: "Non sono stupito dell'uscita della Honda"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP dell'Eifel
Sotto-evento Giovedì
Location Nürburgring
Piloti Sebastian Vettel
Team Ferrari Races
Autore Roberto Chinchero