F1 | Verstappen: "Strategia aggressiva, non credevo funzionasse"

Max Verstappen ha di che festeggiare, in quel di Austin. L'olandese conquista l'ottava vittoria stagionale ed aumenta il margine in classifica su Lewis Hamilton, dopo la vittoria del Gran Premio degli Stati Uniti. Il pilota Red Bull ha sfruttato al massimo la strategia del team, aggressiva ma efficace, per andare a conquistare un successo che psicologicamente può essere importante in ottica iridata

F1 | Verstappen: "Strategia aggressiva, non credevo funzionasse"

Vittoria numero otto di questa stagione 2021 di Formula 1 per Max Verstappen. Il pilota della Red Bull mette un mattoncino importante sul sentiero che lo conduce al titolo mondiale, andando ad estendere la sua leadership a 12 punti su Lewis Hamilton, che ad Austin chiude alle sue spalle in seconda posizione.

Leggi anche:

La gara è stata frenetica, tirata e tattica, con un livello di sfida elevatissimo tanto in pista quanto ai muretti di Red Bull e Mercedes per tutti i 56 giri. Allo spegnimento dei semafori, Max è stato infilato all'interno di Curva 1 da Lewis, dovendo affidarsi alle menti degli ingegneri per giocare di strategia. Una corsa a due soste, andando ad anticipare la chiamata ai box nei confronti di Hamilton in entrambi i casi, è stata la chiave della vittoria.

"Abbiamo perso la posizione in partenza, dovevamo fare qualcosa di diverso, ma su questa pista c'è tanto degrado", commenta un raggiante Verstappen ai microfoni di Jenson Button al termine del Gran Premio. 

"Siamo stati aggressivi, non ero sicuro avrebbe funzionato, ma gli ultimi giri sono stati divertenti", continua Max, riferendosi alla caccia aperta messa in campo da Hamilton e dalla Mercedes nei suoi confronti, con l'inglese che si faceva sempre più grande nei retrovisori della sua RB16B nelle ultime tornate. "Sono andato un po' di traverso nelle curve ad alta velocità, sono felice di aver tenuto duro".

Un pensiero Verstappen lo rivolge al pubblico texano, davvero presente e caloroso per tutta la durata del week end di gara. "Sono incredibili i fan, è straordinario essere qui e vedere così tante persone in pista. Speriamo di correre qui per ancora tanti anni", conclude il leader del mondiale.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, lotta con Lewis Hamilton, Mercedes W12
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, lotta con Lewis Hamilton, Mercedes W12
1/6

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, e Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B
Lewis Hamilton, Mercedes W12, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, e Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B
2/6

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, e Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B
Lewis Hamilton, Mercedes W12, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, e Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B
3/6

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
4/6

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
5/6

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
6/6

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

condividi
commenti
GP Stati Uniti: Verstappen promosso sceriffo ad Austin!
Articolo precedente

GP Stati Uniti: Verstappen promosso sceriffo ad Austin!

Articolo successivo

Podcast F1 | Chinchero: "La Ferrari prepara bene il 2022"

Podcast F1 | Chinchero: "La Ferrari prepara bene il 2022"
Carica i commenti