Verstappen: "Novità in arrivo!". Si rivedranno le "sterzanti" dietro?

L'olandese, parlando con l'edizione olandese di Motorsport.com, ha ammesso che la Mercedes ha fatto un passo avanti con il pacchetto aerodinamico introdotto a Silverstone, ma che la Red Bull aspetta degli aggiornamenti per ristabilire l'equilibrio. Max non teme che proseguire lo sviluppo della RB16B condizioni il progetto 2022. A Spa-Francorchamps rivedremo anche la simulazione delle ruote sterzanti posteriori?

Verstappen: "Novità in arrivo!". Si rivedranno le "sterzanti" dietro?

Max Verstappen vuole cancellare il ricordo degli ultimi due GP nei quali ha raccolto pochi punti iridati e nei quali ha dilapidato, non per colpa sua, il tesoretto di 32 punti che si era costruito nel GP d’Austria. Ora l’olandese si trova a inseguire Lewis Hamilton a 8 lunghezze, ma Max è fiducioso di giocarsi le sue chance iridate con la Red Bull.

Mentre Toto Wolff continua a ripetere come un mantra che la Mercedes ha portato l’ultimo aggiornamento aerodinamico a Silverstone e che la W12 non cambierà più da qui alla fine della stagione (anche se Valtteri Bottas aveva accennato a degli sviluppi attesi per Zandvoort), la Red Bull non ha mai fermato l’evoluzione della RB16B, sebbene tutte le squadre stiano dedicando risorse e uomini alle monoposto 2022 che rappresentano una vera rivoluzione rispetto alle F1 attuali.

Il manager austriaco in un’intervista alla Gazzetta dello Sport ha sottolineato che la Mercedes non cambierà la sua strategia, perché le regole 2022 influenzeranno la F1 nei prossimi anni e un errore nel progetto iniziale può richiedere molto tempo prima che venga corretto, per cui è molto maggiore il rischio di cosa si può perdere nel futuro prossimo, rispetto a quanto si può migliorare nel campionato in corso.

Tanto più che la Mercedes con il nuovo fondo visto in Gran Bretagna sembra aver trovato quell’equilibrio aerodinamico che le mancava, scavalcando la Red Bull nelle prestazioni, dopo il filotto di ben cinque successi di fila della RB16B.

Parlando in esclusiva all'edizione olandese di Motorsport.com, Verstappen ha dato la sua visione sull’argomento…
"Ad essere onesti, non la penso come Mercedes – ha detto Max - abbiamo già abbastanza persone che lavorano anche sulla macchina del prossimo anno. Il tema può essere discusso a lungo, ma personalmente non so nemmeno quanto sarà più o meno positivo il prossimo anno. A dire il vero non lo sa nessuno, per cui dovremo aspettare e vedere…”.

L’olandese non è stato molto fortunato negli ultimi due GP: al ritiro di Silverstone per il crash con Hamilton, ha fatto seguito il piazzamento dell’Hungaroring con la macchina seriamente danneggiata dalla collisione causata da Valtteri Bottas

"Nelle ultime due gare, abbiamo perso molti punti, ma la partita è ancora tutta da giocare. Penso che siamo molto vicini. Nelle ultime due gare la Mercedes è stata avvantaggiata dall’aver portato degli aggiornamenti, ma sappiamo che abbiamo che anche noi abbiamo delle novità da introdurre. Spero che ci diano qualcosa per migliorare il tempo sul giro”.

A Spa-Francorchamps sono attesi degli aggiornamenti aerodinamici per un assetto che sarà piuttosto scarico, ma, soprattutto, ci sarà nuovamente l’impiego della simulazione delle ruote sterzanti posteriori che erano finite nel cassetto per la difficoltà di messa a punto di una soluzione che, invece, è uno dei punti di forza delle frecce nere. Sarà quella l’arma in più di Milton Keynes in Belgio?

condividi
commenti
Montorsi, ing. Ferrari: "Qui donne non discriminate, altrove sì"
Articolo precedente

Montorsi, ing. Ferrari: "Qui donne non discriminate, altrove sì"

Articolo successivo

Schumacher: "Il giorno della gara a Spa sarà emozionante"

Schumacher: "Il giorno della gara a Spa sarà emozionante"
Carica i commenti