F1 | Verstappen: "Errore inaccettabile, gara compromessa"

Il campione del mondo ha confermato di essere stato costretto ad abortire il giro per un errore commesso dal team con il quantitativo di carburante e non è stato per nulla tenero con la sua squadra.

F1 | Verstappen: "Errore inaccettabile, gara compromessa"

Anche la Red Bull sbaglia. In una stagione dove il muretto del team di Milton Keynes è stato spesso lodato per le scelte strategiche azzeccate, oggi la squadra finita al centro delle critiche per il caso budget cap ha commesso un errore da principianti.

Max Verstappen aveva la possibilità di ottenere agevolmente la pole e ipotecare così anche il successo in gara, ma sia nel penultimo che nell’ultimo tentativo ha alzato il piede e domani dovrà prendere il via dall’ottava casella in griglia.

Il comportamento del campione del mondo è apparso da subito strano. Nel corso del penultimo giro, infatti, Max aveva fatto segnare parziali record ed era in vantaggio di ben 7 decimi nel T2 sul crono firmato Leclerc prima di abortire il giro.

In occasione dell’ultimo tentativo Verstappen non aveva brillato nel T1, ma aveva un vantaggio di 9 centesimi sul monegasco nel T2 e sembrava proiettato a scavalcare il pilota della Ferrari in cima alla classifica.

Quando mancavano poche curve alla fine, però, il team ha richiamato Max in pit lane facendo infuriare l’olandese che via radio non si è risparmiato nel mandare a quel paese i suoi ingegneri.

Da subito è parso evidente che la Red Bull avesse calcolato male il carico di carburante sulla RB18 numero 1 ed a darne conferma è stato lo stesso Verstappen una volta giunto davanti ai microfoni della stampa.

“Avevamo finito la benzina e se avessi completato quel giro non avrei avuto abbastanza carburante sulla vettura. Questi sono degli aspetti che si possono controllare nel Q3, e ce ne saremmo dovuti accorgere prima, ma non è accaduto ed è per questo che ho dovuto abortire anche il giro precedente”.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB18

Max Verstappen, Red Bull Racing RB18

Photo by: Steve Etherington / Motorsport Images

Che Verstappen sia un pilota senza filtri è cosa nota ed oggi il campione del mondo non è stato per nulla tenero con la sua squadra definendo inaccettabile l’errore commesso.

“Mi era stato detto di dare tutto nell’ultimo giro. Con il senno di poi è stata una decisione sbagliata, ma io non sono a conoscenza del livello di carburante in macchina”.

“Non è accettabile quanto accaduto. Anche quando commetto io un errore non è accettabile, ma entrambe le parti devono cercare di fare il meglio possibile. Quello che è successo oggi non dovrebbe accadere”.

Verstappen, ancora una volta, sarà costretto alla rimonta. In Belgio ed in Italia il pilota della Red Bull ha annichilito la concorrenza partendo dalle retrovie per poi andare a trionfare in scioltezza. Accadrà la stessa cosa anche domani?

“La gara è compromessa. Questo non è un circuito come Spa o Monza dove puoi superare agevolmente per poi andare a vincere. Credo che domani per me sarà una corsa molto frustrante e sarò bloccato dietro molte vetture”.

Leggi anche:
condividi
commenti
F1 | Leclerc stupito: "Non pensavo di essere in pole"
Articolo precedente

F1 | Leclerc stupito: "Non pensavo di essere in pole"

Articolo successivo

Podcast F1 | Chinchero: "Max beffato dalla... Red Bull. Leclerc ringrazia"

Podcast F1 | Chinchero: "Max beffato dalla... Red Bull. Leclerc ringrazia"