Toto Wolff dice basta agli ordini di scuderia

Toto Wolff dice basta agli ordini di scuderia

"Non possiamo pretendere che i ragazzi mettano a repentaglio le loro chance di titolo" ha spiegato

Le polemiche del dopo gara di Budapest, legate all'ormai famoso ordine di scuderia dato a Lewis Hamilton, chiedendogli di lasciare strada a Nico Rosberg, hanno fatto capire chiaramente agli uomini della Mercedes che d'ora in avanti dovranno andarci con i piedi di piombo nella gestione del rapporto tra i loro piloti, che ormai sembrano gli unici in grado di puntare al titolo e sono arrivati alla pausa estiva separati tra loro da appena 11 punti.

Il team principal Toto Wolff ha capito che quanto successo domenica in Ungheria rischia di creare uno strappo importante nei rapporti interni alla squadra, quindi ha garantito che quando si tornerà in pista a fine agosto non si verificheranno più delle situazioni di questo tipo.

"Le regole all'interno del team vanno ripensate. Ormai abbiamo oltre 170 punti di vantaggio nel Costruttori: non possiamo più chiedere ad uno dei nostri piloti di cedere la posizione all'altro. Non possiamo più pretendere che mettano a repentaglio le loro chance di titolo per il bene della squadra" ha detto Wolff.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton , Nico Rosberg
Articolo di tipo Ultime notizie