Tost: "Se calano i team, ci sarà la terza macchina?"

Il team principal della Toro Rosso non escluderebbe questa soluzione già nel 2015

Tost:

Sauber e Williams hanno tenuto duro: non vogliono perdere lo status di costruttori nel timore di veder crollare il valore della loro struttura. Altre squadre puntavano a rendere disponibile l'intero retrotreno della monoposto (power-unit, cambio, differenziale e sospensione) a team clienti, permettendo un sensibile risparmio nella costruzione e nella gestione di una monoposto. I cambiamenti regolamentari per il prossimo anno devono essere decisi entro il 30 giugno: "Per il prossimo anno - ha detto Franz Tost, team principal della Scuderia Toro Rosso - non ci saranno cambiamenti in questo senso".

E se ci fossero delle squadre che non si dovessero presentare al via della prossima stagione?
"Il rischio pare che ci sia e dovremo prendere dei provvediimenti per garantire un numero sufficiente di monoposto in griglia di partenza, perché ci sono degli accordi commerciali che ci impongono di schierare un certo numero di macchine".

Quali potrebbero essere le eventuali soluzioni in emergenza?"Un'idea potrebbe essere liberalizzare la terza macchina...".

Ma allora bisognerà aspettare il 2016 per apportare una modifica così importante al regolamento?
"No, se ce ne fosse bisogno, non mi sorprenderei di vedere la terza macchina anche nel 2015...".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie