Fernandes: "Il 2014 è l'ultima chance della Caterham"

condividi
commenti
Fernandes:
Di: Matteo Nugnes
21 gen 2014, 17:12

Se non vedrà un salto in avanti, il manager malese potrebbe non avere la voglia di continuare

Fernandes:
"Il mio messaggio per le 250 persone che lavorano qui e che quest'anno dobbiamo fare un passo avanti. E' l'ultima chance. Vi abbiamo dato le migliori infrastrutture ed i migliori piloti tra quelli che ci potevamo permettere. Ora tutto dipende da voi". Non si può di certo dire che oggi Tony Fernandes non sia stato chiaro, quando ha aperto le porte della factory della Caterham, a Leafield, in occasione della presentazione della nuova squadra composta da Kamui Kobayashi e Marcus Ericsson. Quando ha intrapreso questa avventura, il manager malese sapeva che non sarebbe stato facile avanzare sulla griglia di partenza della Formula 1, ma ora, con quattro stagioni alle spalle, è giunto il momento di iniziare a raccogliere qualche frutto. "Se continueremo a stare in fondo, non penso che avrò voglia di andare avanti. E' la nostra quinta stagione e, se non avremo marcato ancora punti, c'è un limite alla pazienza. Questo quindi è un anno importante per la nostra stagione. Ho bisogno di vedere che stiamo andando da qualche parte. Se saremo più competitivi, bene! Ma se saremo ancora indietro di due secondi che senso avrebbe andare avanti?" ha aggiunto. In ogni caso, Fernandes non vuole lanciare sentenze prima di vedere come si evolverà la situazione. Inoltre si è detto molto ottimista riguardo alla nuova partnership che permetterà alla sua squadra di utilizzare la galleria del vento della Toyota, a Colonia. "Se sto dicendo queste cose, è perchè ho fiducia nella squadra e sono convinto che farà il suo lavoro quest'anno. Altrimenti ora non sarei qui" ha concluso.
Prossimo articolo Formula 1
La Caterham con la sospensione anteriore pull?

Previous article

La Caterham con la sospensione anteriore pull?

Next article

Kobayashi ha scelto il 10, Ericsson invece avrà il 9

Kobayashi ha scelto il 10, Ericsson invece avrà il 9

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie