Todt: "Schumacher vivo grazie a Corinna, ma con conseguenze"

Il presidente della FIA ed ex capo della Ferrari è tornato a parlare di Schumi in un'intervista alla Bild: il manager transapino ha riconosciuto i meriti della moglie Corinna e ha ammesso che il tedesco sta lottando con le conseguenze dell'incidente di sette anni fa sulle nevi di Méribel.

Todt: "Schumacher vivo grazie a Corinna, ma con conseguenze"

È uno dei pochissimi che ha il diritto di parlare, senza che ci siano delle reazioni della famiglia. Jean Todt, presidente della FIA, è tornato a dare indicazioni sullo stato di salute di Michael Schumacher in un’intervista concessa alla tedesca Bild.

L’ex amministratore delegato della Ferrari e grande amico del campione tedesco ha voluto riconoscere i grandi meriti di Corinna, la moglie del Kaiser…

“Da quando ha avuto l’incidente con gli sci, ho speso molto tempo con sua moglie Corinna. È una grande donna e ora guida lei la famiglia”.

Quel maledetto 29 dicembre di sette anni fa che doveva essere un giorno spensierato sulle nevi francesi di Meribel, si è trasformato in un incubo dal quale la famiglia Schumacher non è mai uscita. Jean Todt spiega qual è stato il ruolo determinante della consorte di Michael…

“Corinna non si sarebbe mai aspettata una cosa del genere, ma sfortunatamente è accaduta e non aveva scelta. Grazie al lavoro dei dottori e all’aiuto di Corinna, che voleva che Michael sopravvivesse, Michael è sopravvissuto, ma con conseguenze. E al momento lui sta lottando con queste conseguenze. Speriamo che le cose possano migliorare lentamente ma in maniera sicura”.

Il manager transalpino ha voluto riservare un accenno anche a Mick Schumacher che da quest’anno corre in Formula 1 con la Haas, riportando la famiglia a essere protagonista nei GP: “Mick è una delle persone che avrà sempre un posto speciale nel mio cuore e in quello di mia moglie Michelle”.

condividi
commenti
Ceccarelli: "Lewis un emotivo che attacca per difendersi"

Articolo precedente

Ceccarelli: "Lewis un emotivo che attacca per difendersi"

Articolo successivo

Caso F1: i vaccinati in Bahrain sono senza green pass

Caso F1: i vaccinati in Bahrain sono senza green pass
Carica i commenti