La Ferrari analizza i flussi intorno alla ruota anteriore

La Ferrari analizza i flussi intorno alla ruota anteriore

Sulla F14 T guidata da Bianchi è apparsa questa apparecchiatura per raccogliere i dati aerodinamici

Interessante esperimento aerodinamico della Ferrari. Sulla F14 T guidata da Jules Bianchi è apparso un sistema di raccolta dati molto particolare. Gli aerodinamici del Cavallino, infatti, hanno chiesto di verificare qual è l'effettiva portata di aria intorno alla ruota anteriore, l'elemento che produce il maggiore blocco aerodinamico, generando nocive turbolenze che gli specialisti cercano di governare.

Ecco perché è stata realizzata una corona che ha cinto la gomma Pirelli anteriore sinistra ricca di tubi di pitot e di sensori per leggere delle informazioni utili da tarsferire anche nel simulatore di guida.

La Ferrari ha riproposto i mozzi forati, ragion per cui è importante verificare in pista qual è l'effettivo vantaggio che questa soluzione è in grado di assicurare, visto che finora sulla F14 T non si sono visti gli stessi punti di efficienza aerodinamica che erano stati letti in galleria dela vento e nel banco freni.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jules Bianchi
Articolo di tipo Ultime notizie