Silverstone, Day 2: Ricciardo al top in mattinata

Silverstone, Day 2: Ricciardo al top in mattinata

Il pilota australiano ha sfruttato al meglio il tempo sulla Toro Rosso. Ora lo aspetta la Red Bull

Daniel Ricciardo ha chiuso davanti a tutti la mattinata della seconda giornata degli Young Driver Test di Silverstone. In attesa di passare al volante della Red Bull, sulla quale verrà valutato in vista di un possibile ingaggio in ottica 2014, il pilota australiano si è dato da fare con la Toro Rosso, provando entrambe le mescole delle nuove gomme introdotte dalla Pirelli in vista della seconda parte di stagione. Proprio poco prima delle otre 13 (locali, le 14 in Italia), Ricciardo ha montato le gomme a mescola media ed è stato il primo in assoluto a scendere sotto al muro dell'1'33", fermando il cronometro su un tempo di 1'32"972. Ora il suo lavoro con la squadra faentina si è concluso e al suo posto è pronto a scendere in pista il figlio d'arte Carlos Sainz Jr, per il quale il pomeriggio di oggi segnerà il debutto assoluto in Formula 1. Pochi minuti fa, alle spalle di Ricciardo si è inserito Oliver Turvey, salito oggi sulla McLaren al posto di Kevin Magnussen per portare avanti lo sviluppo della MP4-28. Il britannico ha completato 42 giri, il migliore dei quali in 1'33"864, saltando davanti alla Red Bull di Antonio Felix Da Costa, che stamani ha messo insieme appena 19 giri prima di prepararsi a cedere il volante a Ricciardo. Tutti sopra all'1'34" più indietro, a partire da James Calado, che alla fine ha praticamente ripetuto il tempo che aveva realizzato ieri al volante della Force India. Dietro di lui Pastor Maldonado si è dato da fare per provare le nuove gomme portate dalla Pirelli, ottenendo il suo miglior riscontro con le medie in 1'34"116. Sesto tempo per Davide Valsecchi, che ha passato la mattinata a lavorare con il sistema di Doppio DRS della Lotus, proseguendo con il tentativo di adattarlo al meglio alla E21. Segue Robin Frijns, che con la Sauber ha provocato l'unica bandiera rossa della mattinata girandosi alla curva Luffield, fortunatamente senza danneggiare troppo la vettura. Solo ottavo Davide Rigon, che evidentemente ha continuato con il lavoro aerodinamico impostato dalla Ferrari per sviluppare la F138. Va detto però che il pilota veneto si è dato molto da fare, perchè con i suoi 55 giri è quello che per ora ne ha completati di più. Chiudono la classifica la Caterham di Will Stevens e la Marussia di Rodolfo Gonzalez. FORMULA 1, Silverstone, 18/07/2013 Seconda giornata di test collettivi (Ore 13:15 locali) 1. Daniel Ricciardo - Toro Rosso-Ferrari - 1'32"972 - 48 giri 2. Oliver Turvey - McLaren-Mercedes - 1'33"864 - 42 3. Antonio Felix Da Costa - Red Bull-Renault - 1'33"958 - 19 4. James Calado - Force India-Mercedes - 1'34"013 - 40 5. Pastor Maldonado - Williams-Renault - 1'34"116 - 43 6. Davide Valsecchi - Lotus-Renault - 1'34"440 - 38 7. Robin Frijns - Sauber-Ferrari - 1'34"731 - 17 8. Davide Rigon - Ferrari - 1'34"812 - 55 9. Will Stevens - Caterham-Renault - 1'36"447 - 44 10. Rodolfo Gonzaleza - Marussia-Cosworth - 1'37"949 - 54

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Daniel Ricciardo
Articolo di tipo Ultime notizie