Fuoco: "Un giro molto lento, ma che emozione!"

Fuoco: "Un giro molto lento, ma che emozione!"

Il calabrese commenta il debutto sulla Ferrari: per ora ha fatto solo un installation lap!

Al Red Bull Ring domina il rosso. Non parliamo della Ferrari, ma nel senso che in pista è esposta la bandiera rossa. I motori tacciano, le monoposto sono sui cavalletti nei box e i piloti si sono rintanati nei motor-home al caldo. Piove ia dirotto senza soste, ma soprattutto nelle colline che circondano il tracciato di Spielberg ci sono nuvole basse che non hanno permesso all'elicottero di arrivare. Prove bloccate, quindi.

Antonio Fuoco lo abbiamo incontrato nel retrobox della Ferrari fra tecnici e meccanici in un momento di relax con l'ombrello in mano: sorridente, rilassato il 19enne calabrese che corre in GP3 con la Carlin ha un sorriso a trentadue denti...

"Ho fatto un installation lap. Un giro soltanto perché stava piovendo davvero forte e l'ordine era di rientrare subito procedendo piano. E' servito a rompere il ghiaccio, speriamo di girare nel pomeriggio...".

E cosa hai provato?
"Un'emozione incredibile. Mi sono goduto questo primo giro in Ferrari...".

Hai dormito questa notte?
"Sì, molto bene...".

Che impressione hai avuto?
"Ho girato davvero piano e, comunque, ho ritrovato subito i meccanismi acquisiti al simulatore, l'importante era completare la tornata senza fare errori... Spero di poter dire di più a fine giornata, ma il meteo non promette niente di buono!".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Test di giugno al Red Bull Ring
Circuito Red Bull Ring
Piloti Antonio Fuoco
Articolo di tipo Ultime notizie