Red Bull Ring, Ore 12: Bottas in vetta, dritto di Gutierrez

Red Bull Ring, Ore 12: Bottas in vetta, dritto di Gutierrez

La Williams detta il passo con il finlandese, davanti a Wehrlein e Rosberg. Il ferrarista è settimo con le medie

Valtteri Bottas deve essere spinto dalle voci vhe lo vogliono come il prossimo finlandese ferrarista: il nordico è arrivato alla sosta pranzo della seconda giornata di test al Red Bull Ring con la Williams davanti a tutti con il tempo di 1'10"029. La lista dei tempi ci dà la conferma di una supremazia Mercedes, anche se questa volta sono i team clienti a fare bella figura, con Pascal Wehrlein a suo agio anche sulla Force India dotata della nuova aerodinamica. Il tedesco con le Pirelli rosse è arrivatoa  224 millesimi da Valtteri Bottas, lasciando Nico Rosberg con la W06 Hybrid a quattro decimi. Il vincitore del Gp d'Austria, nella prima parte della mattinata si è dedicato a prove aerodinamiche e poi di partenza. Stupisce che la squadra di Brackley abbia messo insieme solo 34 tornate contro le 47 di Pascal Wehrlein: un problema al cambio ha bloccato le fraccoia d'argento!

Fernando Alonso con la McLaren dotata del muso corto si è arrampicato al quarto posto con il tempo di 1'11"178 a oltre un secondo dalla Williams di vertice: lo spagnolo gira a singhiozzo con i giapponesi della Honda che continuano a effettuare controlli sulla power unit RA615 H che nei 18 giri compiuti non si è rotta!

La MP4-30 è riuscita a stare davanti alla Sauber C34 di Felipe Nasr: il brasiliano ha tenuto dietro Jolyon Palmer di un decimo con la Lotus E23 Hybrid, mentre la Ferrari è solo settima con Esteban Gutierrez. Il messicano, dopo Fernando Alonso, è il pilota che ha girato di meno, totalizzando solo 27 tornate. E' vero che ha perso la prima ora perchè i meccanici del Cavallino hanno dovuto riassemblare la vettura sulla scocca nuova, ma la distanza coperta è stata minore ai piani previsti.

Gutierrez si è reso protagonista anche di un'uscita di pista alla curva 3 poco prima della sosta pranzo: è arrivato lungo alla staccata, ma a differenza di Antonio Fuoco ieri, è riuscito a evitare di finire nelle barriere per cui ha percorso la via di fuga per ritornare ai box senza apparenti danni. Se gli altri piloti girano principalmente con gomme Super soft o soft, la Ferrari ha deciso di impostare il proprio lavoro con le medie (esattamente come a Barcellona), per cui si spiega il divario della Rossa dalla testa.

La lista dei tempi è completata da Daniel Ricciardo con la Red Bull Racing e da Marco Wittmann con la Toro Rosso, vale a dire le due monoposto motorizzate Renault. Il lavoro svolto dall'australiano è stato monitorato con attenzione dai tecnici transalpini che vogliono avere riscontri importanti sull'affidabilità: Daniel ha superato la distanza di un Gran Premio con 75 giri percorsi.

E anche Marco Wittmann, il campione DTM in carica con la BMW, sta contribuendo alla verifica dell'affidabilità delle power unit Renault: il tedesco, infatti, ha già concluso 71 giri senza grossi problemi.

F.1 TEST, RED BULL RING, 24/06/2015
I tempi della seconda giornata (Ore 12)
1. Valtteri Bottas – Williams FW37-Mercedes – 1’10”029 – 37
2. Pascal Wehrlein - Force India VJ08-Mercedes – 1’10”253 – 47
3. Nico Rosberg – Mercedes W06 Hybrid – 1’10”684 – 34
4. Fernando Alonso – McLaren MP4-30-Honda – 1’11”178 – 18
5. Felipe Nasr – Sauber C34-Ferrari – 1’11”228 – 44
6. Jolyon Palmer – Lotus E23 Hybrid-Mercedes – 1’11”288 – 42
7. Esteban Gutierrez – Ferrari SF15-T – 1’11”315 – 27
8. Daniel Ricciardo – Red Bull Racing RB11-Renault – 1’11”466 – 75
9. Marco Wittmann – Toro Rosso STR10-Renault – 1’12”941 – 71

Foto Alex Galli

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Test di giugno al Red Bull Ring
Circuito Red Bull Ring
Piloti Nico Rosberg , Valtteri Bottas , Pascal Wehrlein
Articolo di tipo Ultime notizie