Test Pirelli: Russell prova le 18 sulla Mercedes ad Abu Dhabi

L'inglese si è meritato la fiducia del team Mercedes che lo ha chiamato anche per i due giorni di collaudo delle gomme ribassate da 18 pollici ad Abu Dhabi.

Test Pirelli: Russell prova le 18 sulla Mercedes ad Abu Dhabi

George Russell sta vivendo un momento di gloria grazie alla Mercedes: il giovane inglese, infatti, non ha ancora iniziato le vacanze dopo una stagione di F1 molto intensa, perché oggi è ancora impegnato sul circuito di Yas Marina per due giorni di test.

La Pirelli, infatti, completa i test del 2019 con due giorni di collaudo dedicati alle gomme da 18 pollici con la Mercedes mule car, modificata nelle sospensioni proprio per adottare gli pneumatici a spalla ribassata che verranno introdotti nel mondiale di Formula 1 con le regole 2021.

Segnalazioni a Russell dal muretto box della Mercedes nei test Pirelli di Abu Dhabi

Segnalazioni a Russell dal muretto box della Mercedes nei test Pirelli di Abu Dhabi

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

Il conduttore, che l’anno prossimo disputerà la stagione 2020 con la Williams, è già stato chiamato in causa mercoledì scorso dalla Stella per rilevare Valtteri Bottas sulla W10 che ha vinto il mondiale per contribuire alla delibera degli pneumatici del prossimo anno, visto che c’era un ballottaggio fra le coperture 2020 con un disegno e una costruzione diverse e quelle 2019.

Al giovane britannico è stato affidato un piano di lavoro parallelo a quello svolto martedì dal finlandese per dare alla squadra di Brackley la possibilità di fare un confronto oggettivo sulle potenzialità di George: è arrivato a un decimo dal tempo di Bottas, ma la pista era più veloce di tre o quattro decimi di secondo.

George Russell con i tecnici Mercedes durante il test Pirelli ad Abu Dhabi

George Russell con i tecnici Mercedes durante il test Pirelli ad Abu Dhabi

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

Russell ha bene impressionato: è parso piuttosto “grezzo” all’inizio della giornata (segno che l’attuale scuola della Williams non è un granché…), ma poi ha acquisito una serie di automatismi che fanno parte delle modalità di lavoro di un top team, tant’è che la Mercedes ha deciso di confermarlo anche nel test sulle gomme da 18”.

Sergey Sirotkin, Renault F1 Team, con gomme da 18 pollici

Sergey Sirotkin, Renault F1 Team, con gomme da 18 pollici

Photo by: Pirelli

A Yas Marina c’è un bel sole caldo per cui George ha potuto iniziare a macinare chilometri con la Mercedes W09 mule car. Questa è la terza sessione dedicata alle gomme 2021 dopo quella della Renault al Paul Ricard con Sergey Sirotkin in settembre e della McLaren in novembre con Lando Norris.

 

condividi
commenti
Verstappen: "L'inizio stagione del 2020 determinerà il mio futuro"
Articolo precedente

Verstappen: "L'inizio stagione del 2020 determinerà il mio futuro"

Articolo successivo

Hamilton: "Non mi sento come Valentino Rossi"

Hamilton: "Non mi sento come Valentino Rossi"
Carica i commenti