La Mercedes prova gli scarichi con l'effetto Coanda

La Mercedes prova gli scarichi con l'effetto Coanda

Nei test di Magny-Cours è apparsa la nuova configurazione della F1 W03 pensata per Singapore

La Mercedes sta preparando un grosso sviluppo tecnico per il Gp di Singapore, prossima tappa del mondiale di F.1. Sulla F1 W03 che sta girando nei test di Magny-Cours riservati ai giovani piloti sono apparse le prime importanti novità. È toccato a Sam Bird, pilota che corre in World Series by Renault, portare al debutto la nuova configurazione degli scarichi. La Casa della stella a tre punte si sarebbe convertita a sperimentare il soffiaggio degli scarichi sfruttando l’effetto Coanda, per portare al piede della ruota posteriore i gas di scarico roventi, utili a creare una sorta di minigonna termica. Il team di Brackley, finora, si era concentrato nello sviluppo di soluzioni differenti come il sistema di stallo dell’ala anteriore comandato dal DRS. Questa mattina sul tracciato transalpino non è passato inosservato il nuovo lay-out degli scarichi della monoposto argento: il tentativo è di uniformarsi alla soluzione che è stata lanciata da Sauber e McLaren e poi adottata anche da Ferrari e Red Bull. Nel mondiale stanno arrivando piste dove è necessario privilegiare l’alto carico aerodinamico alle velocità massime, per cui è meglio riprendere dei concetti che non erano stati considerati strategici. La Mercedes è la monoposto che più di qualsiasi altra mette in crisi le gomme posteriori (è stata una delle poche squadre che è stata costretta alla tattica dei due pit stop) per cui l’apporto di carico che gli scarichi soffianti possono garantire al retrotreno potrebbe essere determinante a scongiurare l’anomala usura degli pneumatici Pirelli.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sam Bird
Articolo di tipo Ultime notizie