Tredozi: "Interessante la velocità della Sauber C34"

L'ex dt della Minardi, presente a Jerez, analizza la prima mezza giornata di collaudi del 2015

Tredozi:

Gabriele Tredozi è presente a Jerez: l’ex direttore tecnico di Minardi e Toro Rosso, ha voluto dare uno sguardo alle nuove monoposto 2015. Al tecnico di Brisighella abbiamo chiesto un parere dopo le prime tre ore di collaudi:

“E’ un po’ presto per dare dei giudizi dopo nemmeno mezza giornata di lavoro. Spiace vedere così pochi team in pista: è una cosa non bella per il Circus che deve far riflettere questo mondo”.

La Mercedes sembra mantenere il vantaggio acquisito lo scorso anno: ha già percorso quasi il doppio della distanza degli altri…
“Intanto va detto che le squadre quest’anno sono arrivate a Jerez più preparate rispetto allo scorso anno. La Mercedes ha introdotto delle soluzioni interessanti su un lay out di vettura incredibilmente efficiente. Non ha stravolto un concetto, ma lo ha estremizzato e gli effetti già si vedono perché Rosberg ha girato nei tempi che nel 2014 erano stati ottenuti alla fine dei quattro giorni. Le attuali F.1, comunque, non vanno giudicate per quello che esprimono dal di fuori, visto che i segreti sono sotto alle carrozzerie e non si vedono…”.

La McLaren riesce a girare con il nuovo motore Honda, dopo i guai dei test di Abu Dhabi…
“Anche se Fernando Alonso ha percorso solo pochi giri, facendo una serie di out in senza tempo, la McLaren Mp4-30 mostra buoni concetti, ma è difficile valutare la valenza del motore Honda che arriva solo oggi nel Circus con un ritardo di un anno che si paga. La monoposto, però, sembra buona. È interessante anche la Red Bull Racing che con Daniel Ricciardo ha accusato la prima rottura, segno che i guai passati non sembrano ancora risolti”.

Qual è l’aspetto che l’ha incuriosità di più?
“Direi la Sauber che ha raggiunto una velocità di punta nettamente superiore a tutti gli altri, pur avendo percorso 22 giri. Non sappiamo se sta girando con poca benzina, visto che anche sul traguardo ha raggiunto i 284 km/h contro i 265 delle Mercedes. La monoposto svizzera potrebbe effettuare prove sul DRS o sull’ERS, ma gira con continuità e con tempi costanti. Considerata la poca esperienza di Marcus Ericsson al debutto con la macchina e il team, i dati sono incoraggianti…”.

E la Ferrari?
“Nel primo run Sebastian Vettel ha centrato subito un 1’25”7: il tedesco finora ha completato solo nove giri. La SF15-T è certamente migliore della monoposto dello scorso anno e penso possa competere con la Red Bull Racing. Ho visto la Toro Rosso e mi sembra una buona macchina, a dispetto dei pochi giri di questa mattina. Il team dispone di risorse adeguate per cui ci si aspetta un salto di qualità che è auspicato dalla squadra stessa. La Williams rispecchia i buoni concetti del 2014 e non c’è un motivo per vederla a un livello più baso. La squadra ha ottimizzato un progetto molto indovinato, migliorando tutte le aree senza stravolgere il concetto di base che adotta la stessa filosofia della Mercedes”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie