Bianchi: "Ora il team conosce il mio reale potenziale"

Il francese sembra convinto di poter ottenere il secondo volante della Force India

Bianchi:
Nonostante non sia ancora stato ufficializzato se sarà lui o meno il secondo pilota del team (si tratta dell'ultimo posto rimasto libero sulla griglia), ieri Jules Bianchi ha avuto modo di provare la Force India VJM06 e bisogna dire che il pilota francese si è reso protagonista di un bel "provino" per la squadra di Vijey Mallya, per la quale comunque era già stato riserva nel 2012. Il pupillo della Ferrari ha chiuso la giornata conclusiva dei test di Jerez de la Frontera con il secondo tempo. 1'18"175 il crono che ha ottenuto con le gomme soft, fermandosi ad appena una manciata di millesimi dal battistrada Kimi Raikkonen. La cosa più importante per Jules però è la convinzione di aver mostrato al team il suo reale potenziale, cosa che magari non gli era riuscita nelle libere del venerdì nella passata stagione. "Ora il team conosce meglio il mio potenziale, che sapevo di non aver espresso completamente quando ho girato nelle prove libere del venerdì. Dopo i test di Magny-Cours mi sono sentito migliore. In Francia ho fatto vedere al team che potevo essere più veloce ed ho fatto lo stesso anche qui. Quindi è andata bene, anche se il futuro non dipende da me. Io ho fatto solo del mio meglio" ha detto in una breve intervista rilasciata ad Autosport. Inoltre Bianchi non sembra avere troppi dubbi quando gli viene chiesto se si sento pronto per il Circus: "Io mi sento pronto. Ora ho una discreta esperienza al volante di una Formula 1 e mi reputo pronto per guidare in un Gp. So che i piani iniziali prevedevano che avrei fatto la riserva per due anni, ma ora sono cambiati e io mi sento pronto. Spero quindi che a Barcellona ci sarà una decisione su chi sarà il secondo pilota".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jules Bianchi
Articolo di tipo Ultime notizie