Jerez, Day 4: ultima zampata di Massa con la Williams

Jerez, Day 4: ultima zampata di Massa con la Williams

Brillano sempre i motori Mercedes, ma anche Alonso, secondo con 115 giri. Red Bull a casa a metà giornata

Come era ampiamente ipotizzabile, la bandiera rossa provocata dall'incidente di Kevin Magnussen alla curva 10 (nei pressi era fermo anche Daniil Kvyat, ma non è chiaro se sia rimasto coinvolto) a poco più di dieci minuti dalla bandiera a scacchi, ha portato ad una conclusione anticipata per la quarta ed ultima giornata dei test collettivi di Jerez de la Frontera. Una giornata incominciata con la pioggia e la pista bagnata, ma che a visto le condizioni andare via via migliorando, fino a permettere di calzare le gomme slick. Alla fine a svettare è stato Felipe Massa, che quindi ha piazzato la sua prima zampata da pilota Williams, realizzando un crono di 1'28"229 con la sua FW36 al termine di 86 tornate. Un tempo che comunque rimane lontano dai riferimenti di ieri. Positiva anche la giornata della Ferrari, con Fernando Alonso che ha chiuso in seconda piazza a poco meno di un secondo dall'ex compagno di squadra, mettendo insieme la bellezza di 115 giri e risultando quindi il più attivo in pista oggi. Lo spagnolo però non è riuscito a completare un long run, perchè quando ci ha provato nel pomeriggio è sempre stato interrotto dalle bandiere rosse. Lo stesso discorso vale anche per Massa e per Lewis Hamilton, quinto a fine giornata. L'unico ad aver simulato un Gp in questa prima quattro giorni è stato quindi Nico Rosberg, che in mattinata ha completato ben 91 tornate prima di cedere il volante della sua W05 ad Hamilton. I suoi tempi comunque sono particolarmente alti, visto che la pista era ancora scivolosa quando ha interrotto il suo lavoro. Detto del quinto tempo di Hamilton, davanti a lui si sono inseriti anche Daniel Juncadella e Kevin Magnussen. La riserva della Force India si è reso protagonista di un ottimo esordio al volante della VJM07, mentre il danese ha chiuso in maniera negativa la giornata, sbattendo alla curva 10 dopo essersi reso protagonista anche di un testacoda, che aveva provocato un'altra bandiera rossa. In ogni caso anche oggi è riuscito a coprire ben 110 giri senza particolari problemi meccanici. Anche oggi, dunque, ci sono quattro piloti motorizzati Mercedes nelle prime cinque posizioni. Importante il miglioramento della Marussia MR03, che con Jules Bianchi si è inserita in sesta posizione, davanti alla Sauber C33 di Adrian Sutil, che ha provocato l'ultima bandiera rossa di giornata finendo in sabbia alla chicane. Proseguono, infine, le difficoltà dei team motorizzati Renault, anche se oggi la Caterham ha mostrato qualche passo avanti, con Kamui Kobayashi che ha potuto coprire ben 54 giri. Ferme a meno di 10 invece Toro Rosso e Red Bull. La squadra campione del mondo oggi ha aperto delle nuove feritoie sulla RB10 per ridurre i problemi di surriscaldamento, ma non è bastato. Intorno all'ora di pranzo, dunque, ha sospeso i lavori per rientrare subito a Milton Keynes a lavorare in vista dei prossimi test in Bahrein. FORMULA 1, Jerez, 31/01/2014 Quarto giorno di prove (tempi ufficiosi) 1. Felipe Massa - Williams FW36-Mercedes - 1'28"229 - 86 giri 2. Fernando Alonso - Ferrari F14 T - 1'29"145 - 115 3. Daniel Juncadella- Force India JVM07-Mercedes - 1'29"457 - 81 4. Kevin Magnussen – McLaren MP4-29-Mercedes - 1'30"806 - 110 5. Lewis Hamilton - Mercedes W05 - 1'30"822 - 41 6. Jules Bianchi - Marussia MR03-Ferrari - 1'32"222 - 25 7. Adrian Sutil - Force India JVM07-Mercedes - 1'36"571 - 69 8. Nico Rosberg - Mercedes W05 - 1'36"951- 91 9. Kamui Kobayashi - Caterham CT05-Renault - 1'43"193 - 54 10. Daniil Kvyat - Toro Rosso STR9-Renault - 1'44"016 - 9 10. Daniel Ricciardo - Red Bull RB10-Renault - 1'45"374 - 7

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Felipe Massa
Articolo di tipo Ultime notizie